Bitcoin: le criptovalute su cui puntare nel 2022, quali sono

Spostiamo il focus da Bitcoin ed Ethereum ad altre 6 criptovalute che, secondo le previsioni, conquisteranno il mercato nel 2022. Questi sono i nomi

6 bitcoin aumento valore 2022
(Pixabay)

Sia per protocolli all’avanguardia che per sostenibilità, ci sono 6 criptovalute destinate ad aumentare il loro valore di mercato nel 2022.
Dunque distogliamo un attimo l’attenzione da Bitcoin ed Ethereum e focalizziamoci sui nomi di queste 6 monete digitali che esploderanno nel corso dell’anno.

La criptovaluta più famosa del mondo è senza dubbio il Bitcoin che, nonostante il crollo del 6 gennaio 2022 quando la Federal Reserve (Fed) ha annunciato il futuro aumento dei tassi di interesse, conta un prezzo altissimo per unità: siamo vicini ai 42mila dollari al token.
In fatto di prezzi, segue poi Ethereum, la quale conta 3000 dollari ad unità.

Questo rende difficile per i piccoli investitori ottenere un vantaggio. Non è comunque il caso di sottovalutare il valore della criptovaluta a lungo termine, a prescindere dal capitale iniziale che si investe: Michael Saylor, CEO di MicroStrategy, stima un aumento di valore da 1 a 6 milioni per unità entro il 2030.

Chiunque abbia in mente di investire in criptovalute, deve considerare questo mondo nel suo complesso, senza limitarsi al Bitcoin. Ci sono delle monete più recenti e di nuova generazione acquistabili ad un prezzo moderato e che sono in gara per divenire un trend rialzista già nel corso del 2022.

Criptovalute, i nomi di 6 monete destinate ad un aumento di valore nel 2022

6 bitcoin aumento valore 2022
(Pixabay)

Analizziamo nel dettaglio le 6 criptovalute che sembra stiano per conquistare il mercato.

Il Dogecoin, la moneta estremamente apprezzata da Elon Musk

Il Dogecoin, nata per gioco nel 2013, non presenta in sé caratteristiche molto diverse ed innovative rispetto ad altri tipi di criptovalute.
Ma il fatto che Elon Musk, CEO di Tesla, esprima apprezzamenti in merito (probabilmente pensati apposta per influenzare l’andamento dei mercati) e la definisca la miglior criptovaluta in assoluto, ne fa schizzare alle stelle il valore.

Il fatto che la moneta non presenti eclatanti caratteristiche, fa pensare che Elon Musk con le sue affermazioni voglia solo dimostrare, attraverso i numeri altalenanti, quanto l’asset delle criptovalute sia poco affidabile.
Al momento, il Dogecoin non compete con altre monete sul mercato, ma grazie al CEO di Tesla rappresenta un buon investimento nel breve e medio termine, anche per il suo basso costo: 0,16 dollari per unità.

Solana (SOL), blockchain open-source

Si tratta di un progetto molto interessante: con Solana siamo davanti ad una blockchain open-source con la propria criptovaluta (SOL).
Nata nel 2018, Solana punta ad una rete blockchain sicura ed incredibilmente veloce. Vanta infatti ben 710mila transazioni al minuto, su una rete di 1giga.
Il prezzo di mercato in questo momento è di circa 150 dollari ad unità.

Stellar Lumens XLM

Si tratta di una delle criptovalute di più recente produzione: è nata nel 2017. Con una registrazione su Coinbase ed in seguito al completamento di un quiz, si possono vincere gratis fino a 10 dollari in Lumens.

Leggi anche -> La scoperta incredibile: in Italia un tesoro da 2mila miliardi di vecchie lire

Negli ultimi anni ha già visto una crescita esponenziale sul mercato grazie all’utilizzo del Stellar Consensus Protocol (SCP) invece del Proof-Of-Work (POW).
Gli analisti di mercato stimano un proseguimento della crescita del suo valore nel 2022. E’ dunque considerata un ottimo investimento.
Al momento, il prezzo di vendita è di 0,26 dollari ad unità.

Cardano, la criptovaluta con un minor impatto ambientale

Cardano è un’altra criptovaluta da tenere sotto controllo. Sembrerebbe che il suo prezzo sia destinato a lievitare nel 2022 grazie al suo punto di forza nel protocollo blockchain, il più efficiente dal punto di vista energetico, dunque con un minor impatto sull’ambiente.

Leggi anche -> Bonus Ristrutturazione 2022: come fare per accedere alla proroga

E’ stata fondata nel 2017 da Charles Hoskinson, co-fondatore di Ethereum e già nell’ultimo anno è passata da un valore di 0,22 centesimi ad unità a 1,30 dollari ad unità.

Qui di seguito è possibile ascoltare un approfondimento su Cardano, offerto da Coin Bureau.

Binance Coin

E’ l’altcoin della piattaforma di scambio Binance. Viene segnalata come ottimo investimento perché nell’ultimo anno ha già registrato un sostanziale aumento di prezzo: da 38 dollari a 225 dollari l’unità solamente nel corso del 2021.

Binance Coin presenta delle prestazioni molto avanzate rispetto ad altre criptovalute. La maggior differenza sta nel fatto che si tratti di un progetto creato da un’azienda ben precisa e non da sviluppatori tech.

Avalanche (AVAX)

Consiste in una nuova blockchain di “Layer One”, con un protocollo di base migliorato allo scopo di realizzare un sistema più scalabile.
Avalanche è considerata una diretta concorrente di Ethereum. E’ nata nel 2020 degli esperti tech della Cornell University e, a differenza di Ethereum, è in grado di convalidare le transazioni in modo indipendente, gestendo anche 6500 operazioni al secondo.

Ha iniziato il 2021 con un prezzo di mercato pari a 2,79 dollari ad unità ed ha terminato l’anno con un valore di 123,09 dollari.