Si spacciano per Amazon e Microsoft, diffidate per il vostro bene

Occhio alla nuova truffa. Chiamano e si spacciano per operatori qualificati di aziende importanti ma poi finiscono per ingannarvi.

Truffa telefonica
Truffe al telefono (Foto da Pixabay)

In una situazione in cui le persone vivono nello stress e nell’insoddisfazione generale delle proprie vite, a causa principalmente dei soldi e quindi del lavoro, i truffatori si fanno avanti. In Italia si vive in uno stato costante di ansia e questo porta facilmente a fare degli errori.

Il non avere un buon lavoro, il non avere uno stipendio stimolante, l’impossibilità di fare una vita serena portano a vivere sotto stress e con la continua ansia che qualcos’altro di spiacevole potrà presto accadere. Su questo stato emotivo si basano i tentativi di truffa.

Questo è uno dei motivi del perché in questi ultimi tempi sono notevolmente aumentate le truffe telefoniche, come anche quelle per messaggi. Si sarà notato però che i messaggi possono essere facilmente ignorati o cancellati mentre una voce al telefono può aumentare l’ansia e il panico fino a far fare alla vittima tutto quello che si vuole. In questi giorni girano telefonate di persone che si spacciano per due grandi aziende.

La truffa telefonica sotto falsi nomi

Truffa telefonica
Telefonate (Foto da Pixabay)

Si sta diffondendo ultimamente e lo scopo è sempre quello di carpire informazioni e dati sensibili per poi poter rubare l’entità o i fondi. Arrivano telefonate di persone che sembrano assolutamente professionali e che dicono di chiamare da parte di grandi aziende come ad esempio Amazon o Microsoft.

In alcuni casi informano che all’azienda mancano alcuni dati importanti per ottenere qualcosa, come uno sconto o andare avanti con una certa procedura, o semplicemente perché stanno risistemando i database e sarebbe bene avere tutto in ordine.

In altri casi potrebbero chiedere addirittura i codici di accesso personali alla piattaforma e chiederli in modo tale che il malcapitato non si sta neanche accorgendo di quali informazioni private sta effettivamente fornendo. Nel caso vi accorgete troppo tardi di quanto accaduto correte subito a cambiare le vostre credenziali e poi fate presente la spiacevole situazione.

Nessun azienda chiede dei dati con i quali potrebbe fare da sola acquisti e pagamenti. Quando si ricevono simili telefonate sarebbe bene ascoltare, stare calmi e declinare se la cosa non convince. Si dovrebbe evitare di correre dietro a promozioni o a sconti dell’ultimo minuto. Chiunque vi corre dietro non è certo per regalarvi qualcosa di vantaggioso solo per voi.