Detrazione di 260 euro sul Modello 730: come fare

Detrazione di 260 euro sul Modello 730: qual è il calcolo da seguire e per quale spesa è possibile ottenerlo

Modello 730

Entro il 30 settembre tutti icontribuenti dovranno inviare la Dichiarazione dei Redditi. C’è quindi ancora tempo ma molti stanno già provvedendo, attraverso i Caf o tramite un professionita come un commercialista.

Prima si adempie all’obbligo meglio è perché nel caso ci fossero dei rimborsi da ricevere, arriverebbero in base a quando è stata effettuata la pratica e passerà dunque più tempo.

Dalla settimana prossima sul sito dell’Agenzia delle Entrate ci sarà anche il modello 730-2022 precompilato. Sarà solo possibile visulizzarlo poi nel corso del mese di maggio si potranno apportare le modifiche.

Com’è noto inchiarando tutti i guadagni dell’anno di riferimento (quindi il 2021) si possono anche detrarre delle spese come le sanitarie. Devono però rispettare dei parametri per poter rientrare nella casistica che rientrano sotto la voce detrazioni.

Innanzitutto devono essere spese riferite al contribuente o di familiari fiscalmente a carico. In alcune specifiche condizioni, però, sono ammesse detrazioni di alcune spese che sono state sostenute da aluni familiari che non sono fiscalmente a carico.

Detrazione di 260 euro, le regole per il calcolo

Vediamo i punti principali che dettano le regole delle detrazioni, ricordando che ci sono le eccezioni per i portatori di handicap. Le spese annue che sono inferiori a 129,11 euro non danno diritto a nessun tipo di detrazione.

Sul totale, le spese sanitarie che si possono recuperare, sono pari al 19%. Attenzione ai limiti: sele spese sanitarie superino l’importo dei 15.493,71 euro qui scatta un beneficio a favore del contribuente: può decidere se spalmare il totale della detrazione in 4 rate annue di importo uguale.

Se l’imposta lorda è inferiore alle detrazioni, decade l’opzione. In questo caso l’importo andrà necessariamente diviso in 4 rate annue, tutte di identico importo. Se si tratta di pensionati o lavoratori dipendenti, il rimborso arriva direttamente sul cedolino. Diversi sono solo i tempi: a luglio per i dipendenti, da agosto a settembre per i pensionati.

Per rendere tutto più chiaro, proviamo a fare degli esempi. Il caso di un lavoratore che ha come totale di spese mediche 1.500 euro. Il calcolo viene svolto nel modo seguente:

Alla cifre delle spese, dunque 1500 euro 1.500, bisogna sottrarre 129,11 euro (la soglia-franchigia): il risultato è 1.370,89 al quale va moltiplicato 0,19 (la percentuale di detrazione. Il risultato finale sarà 260,47 euro, la detrazione.

Modello 730, come si fa