Cartelle esattoriali, quali le date da non dimenticare assolutamente

Rottamazioni cartelle esattoriali, quali sono le date importanti e quali le proroghe da segnare. Con il fisco è bene essere sempre in regola.

Rottamazione cartelle esattoriali
Agenda e appuntamenti (Foto da Pixabay)

Purtroppo anche se ci si trova ad affrontare un periodo difficile già da prima della pandemia, e poi i due anni consecutivi che hanno dato un colpo finale ai lavoratori italiani, non ci si dimentica dei debiti e delle sanzioni che chiunque abbia commesso un illecito fiscale deve pagare.

Ad aggiungersi alle difficoltà già presenti in Italia da anni, oltre alla pandemia, sono arrivati anche i rincari di energia elettrica e poi quelli dei carburanti e di molte materie prime per via degli scontri economico-politici che sono attualmente in atto.

I lavoratori italiani sono ormai oppressi da tasse e spese che li fanno desistere dal combattere nel tenere aperta un’attività e quasi potrebbero preferire di dichiarare fallimento e percepire quindi gli aiuti proposti dallo Stato. Nonostante ciò però chi ha delle cartelle esattoriali non può esimersi dal pagarle. In questo contesto sono state concesse delle proroghe ma ormai le date da segnare sul calendario sono sempre più rosse.

Le date da segnare per le cartelle esattoriali

Rottamazione cartelle esattoriali
Agenzia delle Entrate (Foto da AnsaFoto)

Si è parlato della proroga in riferimento alla rottamazione delle cartelle esattoriali quater. Si tratta di un’ulteriore possibilità concessa per riaprire i termini della rottamazione. Si riferirebbe alla concessione di fissare i debiti senza interessi in 6 anni, e quindi con 72 rate mensili.

La scadenza è stata fissata per il 30 aprile 2022, quindi siamo ormai agli sgoccioli, anche se si possono considerare gli ulteriori 9 giorni di tolleranza. Questa però non è la sola data da ricordare e da segnare in rosso sul calendario.

Entro il 31 luglio 2022 devono essere adempiti anche gli obblighi in riferimento alle rate scadute nel 2021. Mentre al 30 novembre 2022 è fissato il termine ultime riguardante le rate in scadenza quest’anno. Si ricorda che per continuare ad usufruire dell’agevolazione della rateizzazione delle cartelle esattoriali è fondamentale essere in regola con i pagamenti.

Infatti si fa di nuovo presente che in caso di mancata osservanza delle regole, imposte per questioni fiscali, decade l’agevolazione e si è richiamati a pagare l’intero importo con possibili ammende, a seconda dei casi. Quindi è consigliabile segnare le date indicate dai siti ufficiali e organizzarsi in tempo per adempiere ai propri doveri fiscali.