Bonus Internet 2022, come avere 300 euro per la connessione ultraveloce

In che modo si può ottenere il Bonus Internet 2022 che offre un rimborso davvero super conveniente per avere internet velocissimo a casa.

Una ragazza entusiasta al pc
Una ragazza entusiasta al pc (Freepik)

Bonus Internet 2022, è previsto un sussidio importante da parte del Governo per chiunque decisa di munirsi di una connessione veloce. Il surplus da parte dello Stato è presieduto direttamente dal Ministero dello Sviluppo Economico.

E l’Ente ha intenzione di fare si che si affermi la banda larga in tutto il Paese. Il Bonus Interne 2022 serve proprio a questo e c’è tempo fino al prossimo 31 maggio per potere ricevere un rimborso della cifra spesa per la stipula di un contratto apposito.

Il Bonus Internet 2022 mette a disposizione ben 300 euro per chiunque attivi un accordo per ricevere la banda larga a partire dai 30 Mbps al secondo in download. C’è anche un indirizzo mail apposito al quale avanzare richiesta. Si tratta di:

  • voucher@infratelitalia.it

Bonus Internet 2022, quali sono i vantaggi

Come funziona il Bonus Internet 2022? Come detto, sono disponibili 300 euro da spendere nell’arco di 24 mesi per coprire le spese mensili di canone stipulato con un operatore per la fornitura di servizi di internet veloce.

Tra l’altro non ci sarà alcun vincolo tale da legare il fruitore idoneo a ricevere al bonus ad uno specifico soggetto. Qualunque contratto è liberamente interrompibile se l’utente dovesse trovare una offerta più conveniente.

Ma i soldi del bonus continueranno ad essere corrisposti solo in caso di connessione che dovrà essere sempre almeno di 30 Mbps.

Le condizioni per potere usufruire del sussidio statale

Inoltre il passaggio ad un altro operatore verrà tranquillamente coperto con i soldi residui rimasti a disposizione con il voucher. Il bonus è fruibile solo se non si ha già una connessione ultraveloce da minimo 30 Mbps attivi in download. E per un solo contributo per ogni nucleo familiare presente nella stessa unità abitativa.

Ci saranno delle agevolazioni anche per quanto riguarda i casi di installazione delle apparecchiature necessarie in condomini e proprietà multiabitative, con il cablaggio verticale.

È necessario avere un ISEE di massimo 20mila euro allo scopo di avere accesso a questo provvedimento che si inserisce anche nel novero della facilitazione ai servizi della Pubblica Amministrazione.