Risparmiare 200€ in bolletta: basta spegnere questi elettrodomestici vampiro

Uno studio condotto sui consumi dell’elettricità ha portato a capire che riducendo l’utilizzo di questi “elettrodomestici vampiro” si possono risparmiare fino a 200 euro in bolletta!

risparmiare bolletta elettricità
(Pixabay)

Allo scopo di capire come risparmiare in bolletta, una società britannica ha analizzato i vari consumi e ha dedotto un dato tanto preoccupante quanto in realtà non totalmente nuovo.
Se ne parlò già agli inizi degli anni 2000, ma il fatto venne ignorato quasi fin da subito. Oggigiorno, con il carobolletta da affrontare, il discorso degli elettrodomestici vampiro è tornato ad essere oggetto di discussione e rivalutazione.

Si tratta di elettrodomestici che, anche se sembrano spenti, continuano a consumare energia. Staccarli del tutto porterebbe a risparmiare fino a 200 euro in bolletta ogni anno.

Risparmiare anche 200 euro in bolletta semplicemente spegnendo questi elettrodomestici vampiro

risparmiare bolletta elettricità
(Pixabay)

Anche se un elettrodomestico sembra spento, la spia rossa dello stato di stand-by comporta un consumo d’energia. Normalmente, la vediamo sulla televisione o sul decoder.

Persino lo smartphone lasciato in carica oltre il 100% continua a mangiare elettricità (tra il 9 e il 16% della spesa totale), così come i display di qualsiasi dispositivo elettrico collegato alla presa della corrente. Le stesse ciabatte a cui attacchiamo più di un cavo consumano elettricità.

Leggi anche -> Caro bollette, cosa prevede il nuovo decreto

Nemico del risparmio è persino il forno a microonde con i numeri che continuano ad essere ben visibili. Questi orologi digitali che appaiono sui dispositivi contribuiscono al consumo medio con circa 30 euro.
Non esiste, in realtà, un elettrodomestico che consumi maggiormente rispetto ad un altro: è sufficiente che abbiano delle luci o dei sensori che si attivano seppur il dispositivo sia spento ed ecco che avviene uno speco d’energia.

Fino a qualche anno fa, la televisione era il peggior elettrodomestico vampiro: oggi è quasi scontata, così come un lettore DVD. Ma sono da considerare tutti i decoder, la radio, i computer, gli smartphone, Alexa, i Nest di Google, gli HomePod di Apple ecc. Nel complesso, la spesa del singolo dispositivo attaccato alla corrente comporta una cospicua bolletta per ogni famiglia.

Leggi anche -> Contrastare il caro bollette con l’installazione di un impianto fotovoltaico: scopri cos’è il Solar Calculator

200 euro sulla spesa di un anno sembra poca cosa, ma dobbiamo anche considerare che il numero di elettrodomestici o dispositivi sembra aumentare di anno in anno per ciascuna famiglia. E’ bene iniziare a prestare attenzione a non lasciare attaccato alla corrente nulla che non utilizziamo realmente: lo stesso studio inglese ha stimato un aumento delle bollette per ogni abitazione da 2300 euro annui fino ad oltre 3500 annui.