Un anziano su due non sa come pagare le bollette: accade in Italia

L’inflazione sta lentamente soffocando la maggior parte dei cittadini italiani. A rivelarlo è un questionario condotto in Veneto.

Inflazione questionario pensionati
Questionario (Foto da Pixabay)

Dati davvero preoccupanti si rivelano nelle varie regioni d’Italia. Motivo di molte misure economiche prese dal Governo sono state proprio le situazioni critiche delle famiglie italiani. L’inflazione in Italia è alle stelle e questa volta è il Veneto a lanciare un altro grido di allarme.

Ormai sono diversi mesi che si naviga in questo mare di spese insostenibili e chi si occupa di mercato avrebbe dovuto prevederlo prima che arrivasse ai cittadini. Eppure l’Italia è ancora in ginocchio sotto il peso dell’inflazione e le persone non riescono più a sostenere i conti.

Un questionario realizzato dallo Spi Cgil, sezione del sindacato dedicata a i pensionati, ha rivelato non solo dati preoccupanti riguardanti l’aspetto economico degli italiani in relazione all’inflazione, ma anche un accentuato bisogno dei pensionati di divulgare la loro situazione diventata ormai davvero insostenibile. Sembra quasi che chi non ce la farà potrà piano piano sparire, in silenzio, sotto il peso delle spese senza lasciare traccia.

I risultati del questionario Cgil

Inflazione questionario pensionati
Pensionati (Foto da Pixabay)

Con il termine inflazione si indica un aumento prolungato nel tempo del livello medio dei prezzi. Quindi i prezzi di beni e servizi aumentano per un lungo periodo di tempo portando a una diminuzione del potere d’acquisto della moneta. Quindi il verificarsi dell’inflazione determina una riduzione del valore della moneta.

In Veneto è stata registrata un’inflazione alle stelle, che supera il 6%. In particolare si tratta dei rincari che stanno affliggendo tutta l’Italia e quindi luce e gas. Il questionario presentato dalla sezione Spi Cgil regionale ha trovato un ampio riscontro in pochi giorni, nei quali oltre mille persone hanno risposto alle domande.

Se ne deduce che il 60% del campione preso in esame prevede un futuro molti incerto e preoccupante, mentre un altro 22% è certo che il futuro sarà tetro o molto tetro. Se alcuni sono preoccupati per l’inflazione, altri per la guerra, quasi tutti lo sono per figli e nipoti che non riescono a trovare un lavoro e a costruirsi una vita. La maggior parte dei pensionati ha dichiarato di non riuscir più a sopravvivere con l’aumento delle bollette ma non solo, anche i carburanti e la spesa di generi alimentari sta diventando insostenibile. La ricerca evidenzia anche che oltre un anziano su due, in Veneto – la regione più ricca d’Italia, non riesce a pagare le bollette.

Da mesi il Governo ha proposto e stanziato fondi di misure economiche per sostenere chi è più in difficoltà ma i pensionati veneti chiedono altri metodi di aiuto. Tra questi emerge la richiesta si abbassare le tasse sulle pensioni che sono considerate le più alte in Europa. Ma queste misure basteranno davvero?