Memoria Whatsapp, come fare spazio senza cancellare tutto

Memoria Whatsapp perennemente piena: come eliminare i contenuti che non ci servono in poco tempo senza perdere ogni cosa

WhatsApp
AnsaFoto

Siccome oggi abbiamo tutta la nostra vita su WhatsApp (usata in tutto il mondo da oltre due miliardi di persone), perché da lì passa tutto, che sia lavoro, passioni o semplici contatti da mantenere con amici e parenti, la memoria è strapiena.

Quante volte controllando nella cartella dei contenuti WhatsApp abbiamo trovato file che vedevamo per la prima volta? Succede quando siamo inseriti in diversi gruppi e altri partecipanti inviano ad esempio foto che non avevamo visto.

Insomma, tra cose utili che ci interessano e cose inutili, abbiamo quasi sempre la memoria piena. Di solito o cancelliamo tutto oppure scarichiamo in cloud poiché non abbiamo molta voglia di metterci a controllare cosa dobbiamo cancellare e cosa no. Eppure una via di mezzo c’è.

Memoria WhatsApp, come controllare senza perdere troppo tempo

È un modo molto semplice per controllare e vedere quali sono i contenuti che ci servono davvero, senza perdere troppo tempo. Basta seguire questa semplice procedura. Bisogna andare in Spazio e dati e successivamente su Gestisci spazio. A questo punto si aprirà una pagina che ci mostrerà qual è lo stato della nostra memoria, quanto è piena, i giga utilizzati e quelli liberi, quali sono i contenuti, in ordine di grandezza, che sono più pesanti e le chat che occupano più spazio.

Cliccando in ogni categoria si può visualizzare il contenuto e scegliere se cancellarlo o tenerlo. Chi pensa di poter trovare foto o video poco graditi che si prepari ai colpi al cuore: per qualcuno non sarà una bella senzazione rivede ad esempio l’ex partner.

Come detto WhatApp viene usata da oltre due miliardi di persone in tutto il mondo e per tale motivo è in continua evoluzione, per rispondere alle esigenze di tanti. L’app di Meta ha annunciato delle novità importanti che riguardano la Community, poi ce ne saranno altre per i gruppi e tante sono anche le indiscrezioni.

Tra gli ultimi annunci c’è quello che riguarda il funzionamento di alcuni smartphone. L’app non sarà più supportata a partire dal prossimo mese di ottobre.