Truffa Tefal, “svendita a 2 euro”: attento a non cascarci

Circola una truffa Tefal nella quale purtroppo sono finiti in tanti. Risultato? Hanno perso centinaia di euro sui loro conti.

Delle pentole nuove con i rispettivi coperchi
Delle pentole nuove con i rispettivi coperchi (Pixabay)

Truffa Tefal, fate attenzione a delle pubblicità e degli annunci che stanno comparendo su diversi social network. E che hanno lo scopo di ingannare quanti più utenti possibili allo scopo di derubarli.

La cosa è stata segnalata da alcune persone che purtroppo in questa truffa Tefal ci sono cascate. L’inganno in questione riguarda questo marchio attivo negli anni passati nella distribuzione di accessori per la casa, ed in particolar modo per la cucina.

Ci sono degli annunci che invitano le persone ad approfittare di una grossa offerta per la quale sarebbe possibile comprare pentole di ottima qualità a soli due euro. In realtà però non c’è niente di vero in tutto ciò. Infatti bisogna prestare attenzione ad un dettaglio in particolare.

Truffa Tefal, attenti a non cascarci

Le finte pubblicità fanno uso di grafiche molto simili a quelle che contraddistinguono il sito web di Amazon. Mentre non si ha alcun riferimento ufficiale a Tefal oltre al nominare l’azienda in questi truffaldini annunci pubblicitari.

Lo scopo dei malfattori è quello di spingere le persone a registrarsi per partecipare ad un concorso o ad una super svendita. Mentre in realtà quello che accadrà sarà accollare dei pesanti addebiti a coloro che sono stati purtroppo incauti nel fidarsi.

Quando ci sono annunci e notizie di svendite simili che circolano sui social non bisogna mai fidarsi. Lo stesso avviene anche nelle situazioni analoghe con annunci che potremmo trovare nella nostra casella di posta elettronica.

In questo caso, l’annuncio in questione parla di Tefal che ha promosso una super svendita per via della chiusura di uno dei suoi magazzini all’estero. Tutto si appoggia su di un sito con dominio in Olanda e registrato il 22 maggio 2022: https://toptraffex.com/it/tefal/ è il dominio su cui non dovere assolutamente andare.

Cosa fare in caso di truffa subita

Qualora dovesse capitare di finire nella rete dei cyber criminali, è importante sporgere subito denuncia alle forze dell’ordine. In questo modo si potrà anche sperare di ottenere parte della cifra persa.