Pagare con un chip della mano senza carte né contanti: di cosa si tratta

Chip sottopelle che elimina del tutto anche il bancomat: è già in commercio e qualcuno già l’ha installato

chip
AnsaFoto

Potrebbe essere l’incubo dei cospirazionisti che hanno pensato al vaccino del Covid non come a una cura ma uno strumento per controllarci.

La disinformazione ha parlato di chip installati nel corpo dopo l’iniziezione e ora qualcosa del genere esiste davvero. Non è collegato a qualcuno che vuole controllarci ma al nostro conto corrente.

Se i contanti si vogliono superare usando le carte, incentivando i pagamenti digitali che lasciano tracce contro l’evasione fiscale, anche il semplice passaggio del bancomat sul Pos nel giro di poco tempo può diventare obsoleto.

La società polacca Walletmor ha ideato un chip che si installa sottopelle. In pratica con il semplice passaggio della mano si paga senza neanche dover prendere la carta dal portafogli. Un contact less modernissimo. Non si può parlare di un prodotto futuristico poiché è già realta. In commercio da poco più di un anno (primavera 2021) sono stati venduti circa 800 impianti. Non ci sono costi di commissione e non c’è neanche bisogno di sottoscrivere un abbonamento. Basta pagare solo l’istallazione del chip che avviene in dieci minuti al prezzo di 199 euro.

Chip sottopelle per pagare: come funziona

LE NOTIZIE IMPORTANTI DA NON PERDERE OGGI:

Il chip è in un involucro biocompatibile realizzato secondo le disposizioni mediche per la sicurezza della salute. Per funzionare il dispositivo deve essere collegato a un account di iCard, servizio terzo rispetto a Walletmor che si occupa di transazioni.

Quando il profilo è stato creato, tramite smartphone si deve decidere la carta da cui attingere per pagare. L’ultimo passaggio è il collegamento tra l’account di iCard e il dispositivo tramite tecnologia Nfc.

Gabriele Di Dio, titolare di Max Art Modification a Roma, al Corriere della Sera ha spiegato che già due anni fa ha impiantato chip Rfid per aprire serrature o auto. Materialmente viene messo sottocute come avviene per gli animali.

L’operazione di installazione dura dai 5 ai 10 minuti, senza rischi o controindicazioni, dice ancora Di Dio. In caso di ripensamento, così com’è stato inserito il chip può essere rimosso. Anche se invece volesse continuare a usarlo, dopo otto anni deve essere sostituito, almeno per ora.

La Walletmor ha fatto sapere che sta lavorando affinché una volta messo, se non ci sono ripensamenti, non ci sarà bisogno di sostituirlo dopo un certo periodo di tempo. Infine, non è prevista neanche la rottura, qualsiasi sia il tipo di stress.