Ferrovie dello Stato down Trenitalia: gli utenti nel panico poi il chiarimento

La società Ferrovie dello Stato ha spiegato che i suoi sistemi non sarebbero stati bersaglio di un attacco hacker ma che ci sarebbe stato solo un problema nella connettività della rete.

Ferrovie dello Stato problema rete disagi
(Heorshe – Adobe Stock)

Solo pochi mesi fa Ferrovie dello Stato aveva visto i propri sistemi bloccati a causa di un attacco hacker. Una circostanza che aveva portato non soltanto problemi all’utenza nelle prenotazioni, ma anche ai lavoratori della Società. Oggi nuovi problemi che hanno provocato considerevoli ritardi su numerose tratte. Questa volta, però, non si sarebbe tratto di un attacco dall’esterno. A spiegare cosa sarebbe accaduto proprio Fs la quale ha rassicurato i viaggiatori affermando che il disservizio sarebbe in via di risoluzione.

Ferrovie dello stato, nessun attacco hacker: la società spiega il motivo dei ritardi

LE NOTIZIE IMPORTANTI DA NON PERDERE OGGI:

In prima battuta si era pensato ad un nuovo attacco hacker, salvo poi la spiegazione relativa ai ritardi avutisi in data odierna data direttamente da Ferrovie dello Stato.

Si sarebbe trattato – riporta l’Ansa– di un problema legato alla rete di comunicazione, adesso fortunatamente in via di risoluzione. Questo piccolo disguido avrebbe causato su alcune tratte un disservizio non di poco conto con attese tra i 30 ed i 60 minuti. La società si sarebbe, quindi, scusata per l’accaduto rassicurando su un pronto rimedio.

Alla fine di marzo il noto gruppo sarebbe rimasto vittima di un attacco causato da un ransomware cryptolocker, ossia un virus in grado di carpire dati per poi chiedere un riscatto per il loro “rilascio”. All’esito di quanto accaduto è stata investita la magistratura romana che ha delegato le indagini alla Polizia Postale al fine di comprendere chi possa essere stato a metter in atto il disegno criminale. In un primo momento si pensò che l’evento potesse essere collegato alla guerra in Ucraina e che quindi dietro l’attacco potesse esserci una matrice russa. Tuttavia, vertici della cybersicurezza spiegarono che i due eventi non erano collegati e che altre aziende erano state colpite allo stesso modo.

Ad oggi, virus come questi sono molto diffusi. Numerosi i privati cittadini che denunciano alla polizia postale schemi di tal genere.