Luce e Gas alle stelle: interviene il Governo per aiutare gli Italiani

Dopo mese dove il caro bollette ha avuto la meglio, è arrivato il momento di prendere una decisione: l’aiuto del Governo per luce e gas.

Bonus luce e gas
Bolletta Luce e gas e bonus sociale (Pixabay)

Il 2022 si sta rivelando un anno particolare sotto vari punti di vista e gli italiani ancora una volta sono messi a dura prova. Prima l’emergenza sanitaria, poi il conflitto in Ucraina con gravi conseguenze su diversi settori come l’aumento del prezzo del carburante e il caro bollette.

A tal proposito, per limitare tale situazione, una volta scaduto il precedente Decreto Bollette, questo è stato sostituito dal nuovo. Il Consiglio dei Ministri lo ha approvato ed ha rinnovato le misure riguardanti gli aumenti di luce e gas. I rincari su luce e gas sono sempre più evidente, fino ad arrivare anche il 35 o 40%, con picchi fino al 45%. La manovra graverà sul bilancio statale per circa 3 miliardi di euro.

Luce e gas, la decisione del Governo

LE NOTIZIE IMPORTANTI DA NON PERDERE OGGI:

Il provvedimento sarà rinnovato per altri tre mesi. Nel dettaglio esso la conferma inerente all’azzeramento degli oneri di sistema nelle bollette delle famiglie e delle attività non domestiche. La stessa cosa vale per le utenze delle imprese, fino ad una certa potenza.

In secondo luogo bisogna fare attenzione alla misura che riguarda la riduzione dell’IVA al 5% per le bollette del gas. Inoltre, le famiglie con reddito basso potranno usufruire dei Bonus sociali e quindi avranno uno sconto diretto in bolletta.

Il Governo ha introdotto altre operazioni per velocizzare lo stoccaggio del gas naturale. Lo Stato controllerà le possibili collaborazioni con le varie aziende che saranno convenzionate per tale lavoro.

Per altri tre mesi, quindi, il Governo è pronto a scendere in campo per aiutare e supportare tutti i cittadini che non sanno più in che modo contrastare il caro bollette di luce e gas.

Lo sconto in bolletta

Il bonus sociale sarà disponibile solo per chi ha un ISEE che va dagli 8.000 euro ai 12.000 euro. Inoltre i cittadini che si troveranno lo sconto in bolletta saranno coloro che seguiranno tali regole:

  • Chi opterà per un sistema a bassa tensione e con una potenza 16,5 kilowatt; è previsto l’azzeramento delle aliquote relative agli oneri generali di sistema, per le utenze domestiche e non.
  • Chi usufruisce di utenze con potenza a media e ad altissima tensione, pari o superiori a 16,5kW come imprese, illuminazione pubblica o veicoli elettrici, avrà un azzeramento delle aliquote relative agli oneri generali di sistema
  • l’IVA al 5% per le somministrazioni di gas metano, per uso civile e industriale.