Bonus tende da sole: risparmi il 50% fino a 60.000 Euro. Ecco come fare

Il bonus tende da sole ti fa risparmiare il 50% delle spese: vediamo come

bonus tende dettagli
(foto di Hans Braxmeier da Pixabay)

Il bonus tende da sole si configura all’interno del capitolo delle misure a favore dell’efficientamento termico delle abitazioni. La protezione delle finestre dal calore del sole contribuisce a migliorare l’habitat interno delle nostre case. Per questo motivo si è pensato di incentivare la loro installazione offrendo uno sconto del 50%. Il limite massimo di spesa è stato calcolato nella cifra di 60 mila euro per unità abitativa.

Naturalmente sono stati individuati dei paletti rispetto alla posizione delle tende, alla loro tipologia, alla loro metratura. Ma se rispettano i requisiti richiesti il risparmio è rilevante e da non lasciarsi scappare. La ristrutturazione di una casa non è completa senza le schermature solari o le tapparelle. L’agevolazione fiscale prevista riguarda l’acquisto e la posa in opera di tende o chiusure tecniche mobili oscuranti. L’ottimo contributo alla riqualificazione energetica delle tende da sole ad un immobile non è da trascurare.

Bonus tende da sole: tutti i dettagli dell’agevolazione fiscale

LE NOTIZIE IMPORTANTI DA NON PERDERE OGGI:

Il bonus tende da sole prevede una detrazione d’imposta pari al 50% delle spese sostenute. La detrazione IRPEF viene spalmata in 10 anni a rate. Come limite massimo di detrazione ammissibile viene indicata la cifra di 60mila euro per ogni abitazione. I criteri e i requisiti per accedere al bonus tende sono stabiliti dall’Agenzia Nazionale per l’Efficienza Energetica (ENEA). La scadenza prevista per richiedere il bonus tende è fissata al 31 dicembre 2022.

L’agevolazione bonus tende da sole prevede, oltre alla possibilità di detrarre, anche lo sconto in fattura del 50% sull’acquisto e la posa in opera delle schermature solari. Le tipologie rientranti nella misura sono le tende solari, le schermature solari, le tapparelle e tutte le coperture fisse interne o esterne. Tutte le tipologie devono obbligatoriamente andare a protezione delle parti finestrate dell’immobile.

L’orientamento deve essere con esposizione a sud, est, ovest, sud-est e sud-ovest. Per le sole tapparelle e persiane è consentita anche l’esposizione a nord. Le tipologie di tende consentite sono quelle alla veneziana, verticali, a rullo, esterne con bracci pieghevoli o rotanti e quelle ombreggianti per lucernari e finestre da tetto. Il costo a metro quadro massimo è di 230 euro per ogni tenda.