Pio e Amedeo, l’allarme è gravissimo: “Arrivano questi messaggi”

Truffa, Pio e Amedeo usati per ingannare le persone. Il famoso duo comico ha fatto sapere come stanno le cose

truffa Pio e Amedeo
Screen fake Pio e Amedeo

Le truffe sono all’ordine del giorno. Ormai abbiamo imparato a conoscerle ma il fatto che qualche criminale provi sempre a raggirare delle persone significa che purtroppo qualcuno cade ancora.

Allora è necessario continuare a fare una campagna di sensibilizzazione, raccontare sempre come si sono svolti i fatti quando dalla cronaca arrivano notizie di truffe.

Oggi si sfrutta molto la tecnologia. I tentativi di sottrarre soldi non avvengono più solo via telefono o porta a porta. Si utilizza il web e i canali social. Succede tutti i giorni che tante persone ricevono un link sul quale si invita a cliccare ma è una trappola.

Se si ripone fiducia nel messaggio che solitamente con toni allarmistici dice che c’è un problema con il conto e si inseriscono i dati personali della propria carta, in pochi secondo il conto è svuotato.

Truffa Pio e Amedeo, cosa c’entra il duo comico

LE NOTIZIE IMPORTANTI DA NON PERDERE OGGI:

Solitamente chi fa questi giochetti usa i nomi delle banche, dell’Inps o della Posta. Si spaccia dunque per l’istituto presso il quale si ha un conto o che eroga la pensione. Questa volta i truffatori hanno usato un altro metodo, anche se comunque già conosciuto.

Hanno provato a sfruttare il nome di un personaggio noto, anzi di due, Pio e Amedeo, il due comico pugliese. “Hey amico, congratulazioni. Hai vinto 750 euro in contanti da me” è il messaggio che circola su Instagram. Il mittente è il profilo Pio e Amedo ma ovvimente non è quello reale dei comici.

Sono stati loro stessi a fare chiarezza, senza perdere occasione per la battuta. Il duo ha pubblicato lo screen del fake che gli è stato segnalato spiegando che promette di regalare soldi: “già questo può bastare per capire quanto sia fake“, hanno detto.

Poi l’invito a non seguire la procedura indicata dal profilo fake ossia l’iscrizione a un sito fittizio che è collegato al nome dei due, inserendo i dati della carta per ricevere i soldi. Riportano anche il link sul quale non bisogna cliccare per non essere truffati.