Inps eroga assegni per 4mila euro a queste categorie di donne

Assegni Inps anche per i mesi estivi. Un aiuto concreto per tante persone in un periodo economicamente molto difficile

inps
Pixabay

Sono milioni le famiglie che senza i sostegni dello Stato non saprebbero come andare avanti. Tra le tante erogazioni, l’Inps provvede ad aiutare le donne anche per luglio e agosto con tre assegni.

Chi oggi vuole rispondere all’istinto naturale di mettere su famiglia sa che non è un’impresa facile. Con il caro-vita, fin dalla gravidanza con le prime visite mediche, un bambino costa moltissimo e con la situazione lavorativa particolarmente difficile, non tutti possono permettersi compiere un passo del genere.

Non a caso da danni l’Italia è un paese che demograficamente non cresce: ci sono sempre più persone anziane e il numero dei neonati non aumenta.

A ciò si è aggiunta la crisi del Covid che ha colpito duramente tutto il mondo e non solo il nostro paese. La guerra in corso e la crisi climatica, sono fattori che non aiutano e sempre meno persone sono disposte a fare figli.

Assegni Inps, se le mamma hanno i requisiti possono avere fino a 4mila euro

LE NOTIZIE IMPORTANTI DA NON PERDERE OGGI:

Un grande aiuto è arrivato dall’Assegno unico che ha fatto il suo esordio quest’anno. Come il nome stesso dice ha unificato le precedenti misure esistenti a sostegno della famiglia, ma non tutte.

Alcune, come il bonus baby sitter, è rimasto autonomo mentre altri non hanno ancora esaurito la propria funzione. Ad esempio tre sono rimasti in vigore e garantiscono alle mamme più di 4mila euro di assegni.

In particolare è il bonus la cui domanda va presentata al Comune di residenza anche se l’accredito arriva direttamente dall’Inps. La domanda va presentata prima che il bambino compia un anno di vita.

L’assegno verrà versato per 5 mesi. C’è ancora tempo per presentare l’istanza ma non bisogna prenderla con troppo comodo. Il termine ultimo è il 30 luglio 2022.

Questo assegno maternità non è però l’unico a disposizione delle mamme. C’è anche il già accennato Assegno Unico e la domanda può essere presentata in qualsiasi momento. Se si ha un Isee inferiore ai 15mila euro, si possono ottenere 175 euro per ogni figli a carico dal settimo mese di gravidanza ai 21 anni di età.

Ma non è obbligatorio allegare l’Isee. Chi non lo fa riceve il minimo, 50 euro al mese, come chi ha un Isee oltre i 40mila euro.

Infine c’è anche il bonus Mamma domani. È una tantum di 800 euro che può chiedere la famiglia che ha avuto un figlio nato entro il 28 febbraio 2022. C’è ancora un mese e mezzo circa di tempo per fare domanda. La scadenza è fissata al 28 agosto 2022.

Se una mamma è in possesso di tutti i requisiti, può ottenere tutti e tre i bonus e trovarsi nei prossimi mesi 4mila euro in più. Soldi utilissimi da utilizzare per il bambino che nei primi mesi costa molto.