Tasse, l’Agenzia delle Entrate dà finalmente una tregua

Tasse, l’Agenzia delle Entrate lascia un po’ di spazio per un periodo. Perché e questa decision e per quanto tempo

Modello 730 spese funebri istruzioni
(Luca Zennaro – Ansa)

Per molti italiani l’Agenzia delle Entrate è un ente che piace poco. La repulsione è dovuto allo scarso amore che hanno molti cittadini verso le tasse. Non a caso siamo uno dei paesi europei dove maggiormente dilaga l’evasione fiscale.

Ma le tasse sono dovute, è un obbligo non solo per legge ma anche morale perché se si evitano, ci sarà sempre qualcun altro che le pagherà al posto dell’evasore. In molti temono i controlli dell’Agenzia delle Entrate, ma non c’è nulla di cui preoccuparsi se si rispettano le regole. L’ente non è solo bastone, ma anche carota e soprattutto sa quando i controlli vanno allentati perché lo richiedono i tempi.

C’è dunque ora un’interruzione dell’attività di invio lettere per la compliance dei controlli automatizzati sulle dichiarazioni dei redditi tra l’ultima settimana di luglio e la prima di settembre. Questo è quanto comunica l’Agenzia delle Entrate, riporta il Consiglio nazionale dei consulenti del lavoro. Con loro c’era stata un apposita interlocuzione, dice la presidente Marina Calderone.

La decisione nei fatti rappresenta una tregua per l’operatività degli studi dei consulenti del lavoro, nel periodo in cui molte attività si fermano per le pause estive. Quanto stabilito è comunque in continuità con la scelta adottata quest’anno dall’Agenzia che ha scaglionato gli invii delle comunicazioni in un arco temporale più ampio. Il motivo di quest’ultima decisione è consentire in un modo più comodo agli intermediari di effettuare il riscontro sui dati delle comunicazioni.

Tasse, Agenzia delle Entrate: storica novità per gli appuntamenti con l’ente

LE NOTIZIE IMPORTANTI DA NON PERDERE OGGI:

Ricordiamo che da mesi è possibile presentare la dichiarazione dei redditi in merito all’anno 2021. Ci sarà tempo fino al 30 settembre. Gli ultimi sono stati anche mesi particolari con tante scadenza tra maggio e giugno con aziende e commercialisti che hanno avuto molto lavoro da svolgere.

L’Agenzia delle entrate ha avviato anche un processo di digitalizzazione. Ora infatti è anche possibile prendere un appuntamento con l’ente ma senza andare in sede. Tutto ciò che si potrebbe fare con un addetto allo sportello, sarà consentito anche restando comodamente da casa con la funzione della videochiamata. Si prenota sul sito, si prende un appuntamento per un giorno e un’ora precisa (massimo dieci minuti di ritardo) e si potranno svolgere tutte le funzioni.