Truffa, non rispondete a questo numero: cosa si nasconde dietro

Truffa, il numero che tenta di svuotare il conto dicendo che è stato rilevato un accesso della carta all’estero: come difendersi

truffa unicredit

Sono sempre di più i tentativi di truffa. I sistemi di sicurezza online delle banche alzano i livelli di sicurezza perché dall’altra parte ci sono degli abili truffatori che sanno bene come ingannare il cliente.

Andiamo con ordine e vediamo cos’è successo in uno degli ultimi casi. Come abbiamo già raccontato in questo articolo, in settimana alcuni clienti della banca UniCredit hanno ricevuto un sms. Il contenuto è quello classico dei tentativi di phishing: cercare di entrare in possesso dei dati dalla carta del cliente.

Nella specifico, il messaggio diceva che l’app era risultata attiva in Svizzera, a Lugano, e per bloccare la carta bastava cliccare sul link allegato. L’sms è arrivato anche a chi non ha l’app dela banca e già questo dovrebbe far insospettire.

Ricordiamo innanzitutto che le banche non inviano mai link e non usano la parola “attenzione” nei propri messaggi. Le più importanti comunicazioni avvengono via posta. Ciò che può trarre in inganno il cliente è che il messaggio arriva nella chat di sms della banca che si apre ogni volta si effettua un pagamento.

Truffa, il numero che chiama: qual è

LE NOTIZIE IMPORTANTI DA NON PERDERE OGGI:

Cliccando sul link si chiede di inserire nome, cognome e numero di telefono. Non sono dati particolarmente sensibili perché facilmente recuperabili da chiuque. Se si dovesse commettere l’errore di fare ciò, si può stare abbastanza tranquilli ma è comunque sempre opportuno avvisare la propria banca.

Il numero, dice il messaggio truffa che appare dopo aver cliccao sul link, serve per essere ricontattati dalla banca e avere assistenza. Ecco che dopo minuti una telefonata arriva, ma non è la banca. Il numero è 3886584922 e cercando in rete su tellwos.it c’è una segnalazione che si tratta di un numero truffa. Chi parla ripete il contenuto del messaggio, che è stata trovata un’attività della carta a Lugano e chiede dove si trova il cliente in quel momento.

È fondamentale ricordare che non bisogna mai dare alcun dato della carta, il numero, il Pin di accesso all’Internet Banking (il sistema che consente di verificare il proprio conto e tutte le informazioni online) né il Pin di cinque cifre che si utilizza per gli acquisti. Per qualsiasi dubbio, si consiglia sempre di contattare la propria banca e se ci fosse bisogno anche le forze dell’ordine.