Risparmiare al supermercato: bastano alcuni semplici trucchi

Per risparmiare bisogna seguire delle semplici regole: i consigli degli esperti per non farci spendere più di quanto dovremmo

Caro spesa aumentano prezzi analisi Assoutenti
(Minerva Studio – Adobe Stock)

I social sono nati per tenere le persone più vicine anche quando fisicamente sono lontane. Man mano si è poi scoperto il grandissimo potenziale dal punto di vista della comunicazione, che si possono di condividere grandi contenuti.

Gli influencer hanno poi fatto da padrone e nel mercato dei social sono entrati altri. Ogni influencer è diventato esperto di qualche argomento che sia il benessere del corpo, la cucina o il bricolage.

Molti parlano di finanza, di come fare soldi. Soprattutto su TikTok, non è difficile trovare suggerimenti di chi dice spiega come risparmiare.

Gli esperti di NerdWallet hanno condiviso suggeirmenti su come fare la spesa, quali prodotti prendere dagli scaffali. Ad esempio, è meglio scegliere i prodotti che hanno adesivi gialli che solitamente indicano gli omaggi.

Risparmiare al supermercato, come non cadere nella trappola

LE NOTIZIE IMPORTANTI DA NON PERDERE OGGI:

Non bisogna farsi ingannare però e pensare che possa essere messo direttamente nel carrello perché si è fatto un grande affare.

È importante infatti non farsi indurre in errore e comprare cose che effettivamente non ci servono, ma siccome c’è l’offerta non vogliamo farcela sfuggire.

Prima di fare la spesa dobbiamo compilare la lista non solo per evitare di dimenticare qualcosa, ma anche perché dobbiamo comprare solo cose che ci servono davvero. Spesso nei supermercati o nei centri commerciali siamo indotti a pensare “questo potrebbe servirmi” quando vediamo un prodotto.

In alcuni casi è vero, ma in altri ci facciamo solo ingannare dalla pubblicità e conserviamo l’oggetto per molto tempo a casa, senza utilizzarlo davvero.

In un supermercato tutto è studiato nei minimi particolari, anche la posizione dei prodotti. Ovviamente la prima cosa che vediamo sono gli oggetti posti all’altezza degli occhi. Sono stati piazzati là perché probabilmente ci sono alternative più economiche.

Prendiamo ad esempio un pacco di biscotti, non dobbiamo vedere solo la marca e il prezzo ma soprattutto il peso. Se c’è un altro pacco che pesa poco meno o poco più, dobbiamo valutare bene il rapporto con il prezzo.

Insomma, fare la spesa “al volo”, in poco tempo e senza valutare bene, può farsi sì risparmiare tempo ma colpisce più duramente il portafogli. Meglio dunque organizzarsi bene e dedicare il giusto tempo, così da non sperecare troppi soldi.