Biglietti dei concerti da vendere e acquistare: così si evita la truffa

Biglietti dei concerti da vendere e acquistare: finalmente uno strumento utilizzato da 1,5 milioni di persone in modo sicuro e rapido

Pixabay

Succede più di quanto si possa immaginare che il biglietto di evento programmato da tempo, comprato mesi prima, venga venduto. Nonostante la voglia di partecipare ad esempio al concerto del proprio cantautore preferito, proprio quel giorno è impossibile essere presente.

Con rammarico bisogna vendere il biglietto. Ora non ci sarà più bisogno di mettere la voce in giro tra amici e parenti o pubblicare un annuncio sui social. Ci pensa TicketSms.

In pochi click sarà facile vendere e acquistare grazie alla piattaforma e così si evitano anche le truffe che pullulano in questo mondo.

Si tratta di un servizio molto utile soprattutto in questa estate che sono tornati i concerti dopo due anni di pandemia. Com’è noto per gli eventi al di sopra di un certo numero di partecipanti (che sia di musica o di sport) è richiesto nome e cognome.

Biglietti dei concerti, come venderli con Ticketsms

LE NOTIZIE IMPORTANTI DA NON PERDERE OGGI:

Se non si può partecipare all’evento e si vuole rivendere il dagliando, basterà avviare la procedura di rivendita indicando i dati e il sigillo fiscale del biglietto. Bisognerà poi indicare l’Iban sul quale saranno accreditati i soldi. Si riceverà il bonifico, al netto delle commissione e dei costi di servizio, pari al valore del biglietto. La commissione, infatti, verrà applicata solo a rivendita avvenuta.

Lo strumento si rivela molto utile per bloccare il fenomeno del secondary ticketing che maggiora i prezzi di due e anche tre volte. Il servizio oltre a essere sicuro è anche molto veloce. Si può infatti scansionare il documento che prova l’identità del titolare del tagliando.

Ticketsms è una start up nata a Bologna nel 2018. Da quando è nata ha rivenduto oltre 6mila biglietti e hanno partecipato 1,8 milioni di persone.

Ci sono anche locali e discoteche convenzionate e al sfiorano le 800 attività e tra pr e promoter sono oltre 30mila le persone registrate. Un’altra grande novità dell’ultimo anno è che la piattaforma si è aperta ai mercati esteri con sette lingue e alla multivaluta.