Rivoluzione davvero incredibile per i gruppi di WhatsApp

Gruppi di WhatsApp, una novità che sarà accettata ben volentieri dagli utenti in tutto il mondo: di cosa si tratta

Gruppi WhatsApp
Pixabay

La gestione dei gruppi su WhatsApp non è facile. Lo sa bene chi li utilizza per lavoro ed è costretto a essere inserito in alcune chat, sempre più a malavoglia. Ma ne sono consapevoli anche chi è in gruppi per diletto e svago, che sia quello di amici, attivo in modo permanente, o creato apposta per l’occasione come l’organizzazione di una festa.

Il flusso di messaggi in un solo gruppo alcuni giorni può essere davvero molto grande e ciò può creare confusione e indurre in errore, ossia inviare un messaggio sbagliato o nella chat sbagliata. L’errore è sempre dietro l’angolo e almeno una volta sarà capitato a tutti di sbagliare conversazione.

WhatsApp cerca di mettere ordine e dà la possibilità agli amministratori di cancellare i contenuti ritenuti dannosi. La notizia viene data dal profilo Twitter di WhatsApp.

Gruppi di WhatsApp, cosa cambia

LE NOTIZIE IMPORTANTI DA NON PERDERE OGGI:

Non è bello trovarsi in una chat mentre è in corso un’accesa discussione. Agli amministratori, costretti a chiedere di moderare i termini e non inondare la conversazione di messaggi, con la nuova funzionalità può procedere a cancellare i messaggi.

Nulla di nuovo, si penserebbe, ma la novità è che prima era possibile farlo solo nei primi 4.096 secondi (poco più di 68 minuti) dalla pubblicazione. Ora invece ha due giorni di tempo.

In questo modo l’amministratore ha più tempo a disposizione per poter controllare meglio i contenuti dei messaggi inviati e cancellarli.

Per procedere alla cancellazione nella modalità “Elimina per tutti” basta fare un tap prolungato sul messaggio (o sui messaggi, selezionando più di uno).

Tutti i partecipanti alla conversazione leggeranno la notifica “Questo messaggio è stato cancellato dall’amministratore del Gruppo” sapendo anche quale amministratore l’ha cancellato, se si tratta di un gruppo dove sono vari.

Insomma, WhatsApp cerca di rispondere sempre di più alle esigenze dei propri utenti che ormai nel mondo solo oltre 2 miliardi di persone. Pertanto è sempre necessario un continui aggiornamento.

Oggi in un’app del genere abbiamo praticamente tutta la nostra vita e dunque i programmatori, consapevoli che è come se si trattasse della vita reale, cercano di trovare i rimedi a tutti i problemi.