Borsa di studio INPS Supermedia 2022: requisiti e scadenze

Borsa di studio INPS Supermedia 2022: chi può avere accesso ai fondi messi a disposizione dall’Istituto di Previdenza

inps borsa studio
foto Canva

Bisogna studiare per formarsi bene e avere una buona cultura. Bisogna farlo anche per avere un lavoro soddisfacente e appagante ma purtroppo visti i tanti laureati disoccupati, ormai sono in pochi a credere in ciò.

Ma chi studia e lo fa bene ottenendo buoni risultati, ha diritto a un’agevolazione. È aperto il bando per le nuove borse Inps Supermedia 2022 rivolte agli studenti di scuole secondarie inferiori e superiori che si sono distinti particolarmente nei risultati scolastici.

Borsa di studio INPS Supermedia 2022, chi sono i beneficiari

LE NOTIZIE IMPORTANTI DA NON PERDERE OGGI:

Sul sito dell’Inps ci sono tutte le informazioni necessarie e il bando del concorso. Per quanto riguarda la scadenza, c’è tempo fino alle ore 12:00 del 12 ottobre 2022 per partecipare. Come tutte le borse di studio erogate dall’Istituto di Previdenza, anche queste sono destinate a una specifica tipologia di studenti: i figli o orfani ed equiparati di
iscritti alla Gestione Unitaria delle prestazioni creditizie e sociali. Porte aperte anche per i figli pensionati utenti della Gestione Dipendenti Pubblici e quelli degli iscritti alla Gestione Assistenza Magistrale. Bonus anche per quelli dei dipendenti del Gruppo Poste Italiane SpA e dipendenti ex IPOST e di pensionati già dipendenti del Gruppo Poste Italiane SpA e già dipendenti ex IPOST.

I diversi bandi

I requisiti cambiano in base alla borsa di studio che si richiede. Se si avanza la domanda per promozione alla classe successiva, è richiesto di non essere in ritardo con la carriera scolastica per più di un anno e aver conseguito una votazione di almeno 8/10 di media (6/10 se portatori di handicap). Inoltre non bisogna aver usufruito di altre borse di studio INPS o pubbliche. Se invece si concorre per la borsa di studio per conseguimento del titolo di studio, la media deve essere non inferiore a 80/100 (60/100 se gli studenti sono invalidi).

Per fare degli esempi, sono messi a disposizioni 800 borse di studio per chi appartiene alla Gestione appartenenza magistrale dal valore di 750 euro per chi frequenta il terzo e ultimo anno delle scuole medie. Sono invece 3.600 le borse disponibili per la Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali dal valore di 800 euro. Queste ultime sono disponibili per i frequentanti dal primo al quarto anno delle superiori e per chi partecipa a corsi di formazione professionali non inferiori a sei mesi.