Decreto aiuti: ci sono 4.000€ a disposizione per chi ne fa domanda

Decreto aiuti, è possibile ottenere fino a 4.000€ di bonus per affrontare al meglio le emergenze economiche che stiamo vivendo

Pixabay

È un momento duro e difficile per tutti gli italiani. Per fortuna però arrivano bonus significativi, che danno un grosso aiuto, e addirittura uno di 4mila euro. La stangata delle bollette e l’impatto dell’inflazione stanno massacrando le imprese e sempre più spesso leggiamo di aziende che ricevono bollette da migliaia e migliaia di euro. Ovviamente in grande difficoltà sono anche le famiglie.

Molte davvero non ce la fanno e con l’autunno la situazione sarà peggiore. La guerra in Ucraina, la continua minaccia di chiudere i rubinetti del gas da parte di Putin e i costi energetici, stanno portando a effetti devastanti. Domenica 25 settembre si vota e tanti sperano di trovare la soluzione giusta per affrontare al meglio questa situazione. Ma ci sono anche tanti altri, invece, che ripongono pochissime speranze. Nel frattempo, però, gli aiuti ci sono e molti ne fanno richiesta.

Tra queste, nel 2022 è stato confermato il bonus sociale, lo sconto diretto in bolletta. Anzi, a misura ha avuto un potenziamento. Prima riguardava solo i cittadini con un Isee massimo di circa 8mila euro, ora 12mila.

Decreto aiuti, bonus 4mila euro: chi ha diritto

LE NOTIZIE IMPORTANTI DA NON PERDERE OGGI:

Pensionati, lavoratori e liberi professionisti a novembre si ritroveranno con 150 euro in più. Una cifra che non cambia la vita ma che in questo momento è certamente utile, ad esempio per coprire la spesa di una bolletta. Ma l’aiuto veramente importante è quello che può arrivare fino a 4mila euro e riguarda una categoria molto colpita dal Covid prima e dell’inflazione poi: gli edicolanti.

Stiamo parlando di lavoratori che da anni stano facendo i conti con il crollo della vendita dei giornali cartacei e che dunque da molto tempo stanno vivendo tempi duri. Fino al 30 settembre hanno tempo per presentare domanda per ottenere il bonus.

Sostanzialmente è un credito d’imposta per i codici Ateco che rientrano nella normativa su tutta una serie di tasse e spese che le edicole devono sostenere. Quindi è un sostegno sulle tasse in questi mesi che non sempre si possono pagare nei tempi previsti. Per poter avere il bonus edicola bisognerà usare l’F24 e utilizzare il codice tributo 6913. Il bonus può essere richiesto per via telematica con lo Spid e la Carta D’identità Elettronica.