Stangata sul conto in banca, esplode la rabbia dei correntisti

Stangata sul conto corrente, l’istituto aumenta il costo annuale: la decisione potrebbe essere oggetto di ricorso

Pixabay

Conto corrente salato per i correntisti. La Cassa Rurale alza di ben 8 euro il canone dei conti correnti e scatta ovviamente la protesta che diventa pubblica. Il Dolomiti riceve una lettera firmata da Martino Gubert, anche lui destinatario dell’aumento “unilaterale”. ”Il gruppo avrebbe un utile netto consolidato salito a 446 milioni di euro per il primo semestre 2022″, ha scritto. Un incremento del 45,7% rispetto all’anno precedente.

“Il mio dilemma è questo”, continua il correntista che di professione è un ingegnere, con quale coraggio un gruppo del genere “elemosina” dai correntisti?

Ma la protesta contro il rincaro che scatta il prossimo 1 gennaio non si ferma alla lettera. Allo stesso quotidiano Carlo Biasor, direttore del Centro di ricerca e tutela dei consumatori di Trento, ha detto che la decisione sarà impugnata perché il motivo non sembra esserci.

L’aumento è di 65 centesimi al mese per ogni cliente (da 48 euro annui a 55,80 euro +16%), non una cifra insostenibile ma è il principio che viene ritenuto sbagliato, in un momento di crisi generale a causa della pesante inflazione.

Stangata sul conto in banca, la lettera del correntista

LE NOTIZIE IMPORTANTI DA NON PERDERE OGGI:

La lettera di Gubert indirizzata al direttore è ricca di pensieri personali ma quando riporta i dati, come quel +45,7%, cita le fonti, in caso specifico La Stampa.

“Non potrebbero fare uno sforzo ed evitare questo rincaro?” come investire nella produzione di energia da fonti rinnovabili e abbassare di 1 grado il termosifone, ottimizzando i consumi e risparmiare sull’energia (il motivo del rincaro su conti correnti) senza chiedere più soldi ai clienti.

In effetti è difficile non sposare l’idea dell’ingegnere. A anche se queste soluzioni sono stati prese dalla banca per le proprie sedi, in un momento dove anche i beni di prima necessità come pane e pasta sono aumentati, è davvero difficile chiedere ai propri correntisti di fare uno sforzo, seppur piccolo, per mantenere il proprio conto.

L’effetto è immaginabile e non viene escluso alla fine della lettera. Potrebbe infatti accadere che i correntisti possano scegliere di abbandonare il conto corrente classico a favore di quelli online a zero spese.