Occhio a queste due scadenze se hai un libretto postale

Bisogna fare particolarmente attenzione a un paio di cosette nel caso utilizzare un certo strumento erogato da Poste Italiane.

libretto postale scadenze
(Adobe)

Poste Italiane, lo sappiamo ormai, da qualche tempo a questa parte, si è presa la briga di mettere in funzione alcuni servizi decisamente utili a beneficio degli utenti.

E che, peraltro, non differiscono di molto da quelli che sono precedentemente stati inventati dal classico istituto di credito. Per esempio, basta andare indietro solo di qualche decade, per ricordarsi che, in passato, se si voleva fare un bonifico, bisognava, per forza di cose, recarsi in Banca.

Inoltre, al giorno d’oggi, grazie alla cosiddetta Postepay Evolution, si ha persino modo di ottenere un codice IBAN che permette, per l’appunto, di effettuare versamenti e di riceverli e di pagare agevolmente in qualsiasi negozio sia fisico che online.

Una bella comodità di certo, dato che, peraltro, questa carta non detiene nemmeno costi molto alti. Ma, come da titolo, nelle prossime righe, vorremmo soffermarci su di un altro strumento utilizzato da molte persone.

Ci stiamo riferendo, per l’appunto, al libretto postale che, per chi ancora non lo sapesse, si tratta di una sorta di salvadanaio dove relegare i propri risparmi senza rischiare di perderli in nessuna maniera grazie a una confermata garanzia.

E, senza entrare troppo nei dettagli, possiamo perlomeno ricordare che esistono tre categorie che vengono denominate, quindi, Smart, Ordinario, Minorenni.

A proposito, però, della prima opzione che abbiamo appena menzionato, pare proprio che abbia ottenuto un alto gradimento dagli aficionados di Poste Italiane, e che, quindi, per questo motivo, Cassa depositi e prestiti ha pensato bene di programmare delle offerte speciali.

Le deadline da non dimenticare

LE NOTIZIE IMPORTANTI DA NON PERDERE OGGI:

Ebbene, la prima si chiama Supersmart 360 giorni che prevede un tasso di interesse lordo annuale e a scadenza dell’1 per cento. La seconda, invece, è Supersmart Premium 270 giorni, caratterizzata, stavolta, da un tasso a scadenza pari al 2 per cento.

Attenzione, però, se la cosa vi stuzzica, non avete molto tempo, la scadenza è vicinissima, dato che perderete questa opportunità a partire dal prossimo 26 ottobre.

Un’altra deadline da tenere presente, però, a quanto pare, è allo stesso modo imminente. Infatti, come si suol dire, uomo avvisato, mezzo salvato. Sì, perché Poste Italiane ha deciso di chiudere tutti i cassetti di risparmio inattivi da almeno dieci anni entro il 20 ottobre 2022.

Questi ultimi, in gergo, vengono definito comeʻlibretti dormientiʼ, cioè tutti quegli strumenti che non mostrano alcuna attività di movimento sia in entrata che in uscita. Beh, se è il vostro caso, allora, vi conviene correre ai ripari!