Contratto rinnovato: per questi lavoratori, 100 euro in più

Quando si parla di adeguamenti degli stipendi, i contratti scolastici sono sempre tra i primi a essere discussi: ecco quanto è successo in Nord Italia.

aumento di 100 euro
foto Pexels

Tra le nuove proposte di Governo, una riguardava il rinnovo del contratto per tutti i dipendenti scolastici. Superata una prima fase di incertezza, dovuta soprattutto alla mancanza di fondi per attuare l’adeguamento stipendiale del corpo docenti, almeno in Alto Adige le cose sembrano star risolvendosi per il meglio. Dopo un accordo siglato tra la provincia di Bolzano e i sindacati, si parla di un aumento di stipendio di circa 100 euro lordi al mese per i docenti.

L’iter da seguire per ufficializzare la manovra, però, è ancora lungo: innanzitutto dopo l’accordo coi sindacati dovrà essere redatta una prima bozza di contratto. Questa dovrà poi essere sottoposta e approvata da ufficio di revisione, Corte dei Conti e Sezione di controllo della Corte dei Conti. Il documento passerà infine alla giunta comunale e necessiterà dell’approvazione del ministero dell’Istruzione.

Stipendio in aumento per 10mila insegnanti dell’Alto Adige

LE NOTIZIE IMPORTANTI DA NON PERDERE OGGI:

Gli insegnanti di scuole elementari, medie e superiori che potranno beneficiare della manovra sono più di 10mila, per i quali verranno stanziati prima 24,5 milioni di euro per il rinnovo dei contratti nel 2022. Poi 20 milioni di euro all’anno per il 2023 e il 2024, per un totale di 64,5 milioni di euro.

Le aree di interesse prese in considerazione dalla proposta riguardano fondamentalmente 3 ambiti: l’aumento del compenso individuale accessorio, la gestione più flessibile del premio di rendimento e una retribuzione più flessibile in favore del personale distaccato.

L’aumento effettivo di stipendio, che ad oggi si aggira attorno ai 49,60 euro lordi al mese, ammonterà precisamente a 114,50 euro lordi mensli a partire da gennaio 2023. Per i mesi restanti del 2022 sono invece previsti aumenti fino a 149 euro lordi. Per il 2022 si tratterà di un ammontare totale di 2.383,20 euro lordi, mentre per l’anno successivo di 1.969,20 euro.

A queste cifre possono essere aggiunti i 4,9 milioni di euro stanziati per la liquidazione dei bonus di rendimento per l’anno scolastico 2022/2023.