Amazon Tax: la nuova tassa del governo Meloni

Giorgia Meloni è al lavoro sulla Legge di Bilancio: le riforma delle pensioni, il riequilibrio delle bollette e la Amazon Tax i principali provvedimenti al vaglio. Ecco i dettagli

governo meloni amazon tax
Amazon Tax (Foto Canva)

Incassata la fiducia della Camera e del Senato il Presidente del Consiglio Giorgia Meloni si tuffa a capofitto sulla Legge di Bilancio 2023. Si tratta di una legge fondamentale per il funzionamento dello Stato italiano. Una legge che, malgrado le intenzioni del Premier, dovrà snodare con scelte drastiche alcuni nodi venuti al pettine.

Pensiamo nello specifico ai danni della crisi economica con il Prodotto Interno Lordo che ancora non riesce a recuperare per intero il valore del 2019. Per non tacere delle bollette di luce e gas totalmente fuori controllo e del volo dei prezzi delle materie prima che, tra le altre cose, hanno riacceso l’inflazione tornata, dato di ottobre 2022, ai valori del 1984. Il meccanismo macroeconomico ha raggiunto quota 12% e per la fine dell’anno “promette” di superare il 15.

Giorgia Meloni lancia la Amazon Tax

LE NOTIZIE IMPORTANTI DA NON PERDERE OGGI:

Tutti fattori su cui, come detto, Meloni dovrà intervenire con nettezza. I dossier sono allo studio e alcune ricette iniziano a trapelare. Tre le principali la riforma delle pensioni, il riequilibrio delle bollette e la cosiddetta Amazon Tax. Ecco di cosa si tratta.

Nel caso della Riforma delle Pensioni il Presidente del Consiglio dovrà mettere mani alla chiusura delle deroga alla Legge Fornero, la famigerata Quota 100. Sul tavolo tre ipotesi di lavoro, l’introduzione di Opzione Uomo, Quota 103 con penalizzazione e soprattutto Quota 41 ma vincolata ai limiti di età. Tre scelte che di fatto aggirerebbero i dettami della riforma del 2011.

Quanto al riequilibrio delle bollette l’intervento principali potrebbe riguardare la tassazione degli extra profitti incassati dalle aziende del comparto energetico. La nuova tassa in realtà sarebbe una rimodulazione con inserimento di una nuova addizionale dell’IRAP.

E veniamo infine alla Amazon Tax. Qui l’intervento ha un doppio valore, accelerare la transizione ecologica ed inserire un paletto alla concorrenza dei colossi internazionali dell’e-commerce agli omologhi italiani. L’idea dei tecnici di cui si avvale Giorgia Meloni è quella di inserire una tassa green, una maggiorazione, per le consegne delle merce fatte con mezzi inquinanti. Largo quindi, perché più convenienti, ai locker e ai punti di ritiro