Bonus Affitti 2022: in questa Regione arrivano i rimborsi

In questi giorni, qualora aveste i requisiti, potreste essere tra i beneficiari che finalmente riceveranno un buon contributo.

bonus affitti rimborso
(Adobe)

In questo momento socioeconomico complicato dove, per l’appunto, numerose famiglie non riescono a cavarsela in maniera ottimale con le spese, come sappiamo, il Governo ha pensato di dare una mano, in tal senso.

Ecco che, allora, potremmo definire questo periodo come quello all’insegna dei bonus. Infatti, se si dà un’occhiata alla piattaforma preposta, ce n’è un po’ per tutti i gusti.

D’altra parte, le categorie di cittadini da tenere conto sono tante e diversificate, dato che, per l’appunto, in svariati ambiti si sta combattendo contro una crisi economica ed energetica piuttosto profonda.

Così, a tal proposito, sarebbe meglio tenersi sempre aggiornati riguardo ai preziosi aiuti che stanno arrivando in questi mesi.

Comunque sia, nelle prossime righe, vorremmo soffermarci su di un sostegno pecuniario che, secondo quanto è stato riportato a tempo debito, è scaduto lo scorso febbraio.

Ci stiamo riferendo, per l’appunto, al cosiddetto Bonus Fitti 2022 programmato da Regione Campania. Ad oggi pare che peraltro siano veramente numerose le famiglie che hanno fatto domanda, dato che il numero stimato è di circa ventimila.

Il contributo di Regione Campania

LE NOTIZIE IMPORTANTI DA NON PERDERE OGGI:

In particolare, è stato deciso che verranno rimborsati i canoni di affitto pagati nel 2021, elargendo una somma che varia a seconda di alcune precise caratteristiche del richiedente.

Da fonti accreditate, inoltre, si evince che il contributo in questione dovrebbe arrivare proprio in questi giorni di inizio novembre.

In effetti, sono giustappunto gli uffici regionali che confermano che la procedura è partita e che ben presto gli aventi diritto riceveranno l’accredito sul conto.

Come si accennava in precedenza, quindi, la natura del rimborso si baserà sul tipo di contratto di locazione e anche, per l’appunto, sull’ISEE del beneficiario. Per esempio, se un nucleo familiare ha percepito in totale 13.405,08 all’anno euro, allora, potrà ricevere ben 2 mila euro.

La prima, dunque, si riferisce alla fascia A che si distingue da quella B. Quest’ultima, infatti, comprende le famiglie che hanno guadagnato un massimo di 22.500,00 euro annuali. Quelli appartenenti a questa seconda categoria, quindi, prenderanno 1800 euro.

Insomma, se pensate di avere avuto i requisiti, allora, non vi resta che verificare la graduatoria sul sito ufficiale di Regione Campania che, al momento, infatti, dovrebbe essere quella considerata definitiva.