Massimo Boldi, ricco coi Cinepanettoni: quanto ha guadagnato

Massimo Boldi ha una lunghissima carriera in modo particolare come attore. Con i film di Natale è diventato ricco

Massimo Boldi
Screenshot video

Massimo Boldi e Christian De Sica per decenni hanno rappresentato una delle coppie più prolifiche della televisione italiana. Comicità, intrattenimento: c’è stata anche divisione del pubblico su come definire il loro modo di fare spettacolo.

I Cinepanettoni, che per anni hanno avuto i loro volti, sono sempre stati criticati: definiti volgari, privi di vera comicità e ricchi di luoghi comuni, hanno però sempre incassato tantissimo al botteghino. Per tale motivo sono stati prodotti e ovviamente hanno portato una marea di soldi ai protagonisti.

Ma quanto hanno potuto guadagnare? Tantissimo e ora abbiamo anche le cifre. Non sono voci di corridoio o indiscrezioni: a svelare quanto si guadagnava con quei film è lo stesso Massimo Boldi.

Massimo Boldi svela quanto ha guadagnato

LE NOTIZIE IMPORTANTI DA NON PERDERE OGGI:

L’ha fatto nel corso del podcast Muschio Selvaggio condotto da Fedez e Luis Sal. Proprio il rapper e marito di Chiara Ferragli gli ha posto questa domanda.

“Quanto guadagnavate?”, ha chiesto Fedez. Immediata la risposta dell’attore seduto accanto a lui in studio: “Tanto. 40 anni fa io e Christian guadagnavamo 500 milioni a film”. Una cifra astronomica se si pensa che – come ricorda Fedez – corrispondono a circa 250mila euro.

Il conduttore, non si sa se con ironia, pensava che il guadagno fosse ancora maggiore e Boldi, ridendo, dice che successivamente hanno avuto compensi maggiori.

Considerando che è molto lunga la discografia dell’attore lombardo, che tanti sono stati i Cinepanettoni ma non sono mancati anche film di altro genere, il patrimonio di Boldi sarà sicuramente di grande valore.

Classe 1945, conosciuto anche come Cipollino per via di Max Cipollino, uno dei suoi personaggi più famosi, ha vinto 11 Telegatti. Come tanti ha cominciato con il cabaret e a metà anni ’70 ha inciso anche qualche 45 giri, collaborando con Enzo Jannacci.

Dopo diverse comparse e ruoli minori in film molto noti, nella metà negli anni ’80 ottiene sul set ruoli di maggiore visibilità accresciuti poi dai film di dicembre, i vari Vacanze di Natale. Il primo realizzato risale al 1983 anche se Boldi prenderà parte solo nel 1990.