Maradona, il pallone della Mano de Dios all’asta: cifra mostruosa

Maradona, la Mano de Dios: venduto il pallone del gol contro l’Inghilterra che l’argentino segno con il pugno

Maradona Mano de Dios
Foto pubblico dominio

Il gol più famoso della storia del calcio mondiale (l’altro è dello stesso autore, realizzato pochi minuti più tardi) è anche uno dei più irregolari, ma forse per questo – soprattutto per il peso avuto in quella partita e nell’immaginario collettivo – è amato, simbolo di uno schiaffo al potere.

Anzi, un pugno, perché Maradona quel 16 giungo 1986 a Città del Messico contro l’Inghilterra durante la gara valida per i quarti di finale del Mondiale che poi vinse proprio l’Argentina, lo segnò con il pugno (ovviamente sinistro, come il suo piede). Fu lo stesso asso argentino a ribattezzarlo “La mano di Dio“.

Ma chi era l’arbitro che non vide quel gesto rivoluzionario e contro le regole del calcio? Il tunisino Ali Bin Nasser che per oltre 35 anni ha conservato quel pallone colpito da Diego.

Maradona, quanto è stato pagato il pallone della Mano de Dios

LE NOTIZIE IMPORTANTI DA NON PERDERE OGGI:

Il cimelio è stato battuto all’asta da Graham Budd Auctions alla stratosferica cifra di 2 milioni di sterline, l’equivalente di circa 2,3 milioni di euro. Ma perché solo ora quel pallone è uscito dalla segrete stanze dell’ex arbitro? Ha dichiarato che solo adesso ha sentito che era giunto il momento giusto per condividere quel pezzo di storia non solo dello sport con il mondo, augurandosi che l’acquirente lo possa esporre in pubblico.

Prima dell’asta ha anche ricordato cosa successe quel famoso giorno allo stadio Azteca. Ha detto che non riuscì a vedere in modo chiaro “l’incidente”, i due calciatori, Maradona e il portiere inglese Shilton, “erano di fronte a me da dietro”. Il direttore di gara, seguendo le istruzioni che la Fifa diede prima dell’inizio del torneo, chiese al suo assistente se il gol fosse regolare. Siccome il guardalinee tornò verso il centrocampo, convalidò la rete.

A maggio scorso era invece stata battuta all’asta per 9,3 milioni di dollari la maglietta che Maradona indossò quando segno entrambi in gol: oltre alla “Mano de Dios”, di quel match è infatti famosa la rete del 2-0 (2-1 il risultato finale) quando il numero 10 partì da centrocampo palla al piede dribblando mezza formazione inglese, Shilton compreso.

Non sono mancati però i dubbi. Il possessore della maglia era il calciatore inglese Steve Hodge che a fine gara la scambiò con Maradona ma la stessa figlia dell’ex Pide de Oro ha sostenuto che la maglia del gol ce l’ha un’altra persona perché il padre tra il primo e il secondo tempo cambiò divisa.