Truffe online, la maggior parte in un settore ben preciso: come riconoscerle

Truffe online: sono sempre in espansione e bisogna stare molto attenti alle richieste che arrivano. Un campo in particolare è preso di mira

truffe online
Pexels

Tutti usiamo il web per i motivi più disparati. Alcuni lo fanno specificamente, ad esempio fruendo solo delle app di messaggistica istantanea o i social.

Allo stesso momento, ognuno di noi dovrebbe essere ben consapevole dei rischi che si corrono poiché le truffe sono sempre dietro l’angolo e i criminali informatici ne sanno una più del diavolo. Anche l’utente più attento del web può cadere in trappola.

I truffatori agiscono particolarmente nei settori dove ci sono più potenziali vittime, nei luoghi più “affollati”, così come uno borseggiatore va nelle strade dove può trovare più

Truffe online, attenzioni se fai compere sul web

LE NOTIZIE IMPORTANTI DA NON PERDERE OGGI:

Sul web uno dei settori maggiormente delicato è quello delle vendite di abbigliamento con app e siti di ecommerce. Ma vediamo come riconoscere le truffe e come difendersi.

Quando si ha un sospetto sulla persona che vuole vendere o comprare, la prima cosa da fare è prendere contatti con l’assistenza della piattaforma e segnalare in modo da capire se già in passato ha avuto segnalazioni. Si può anche provare a digitare il nome dell’utente su Google, nelle varie community o in quelle proprio della piattaforma.

È una buona abitudine anche prendere informazioni proprio sull’app che si sta scaricando se è poco conosciuta. Alcune si “mascherano”, prendendo nome e logo di altre note. Il rischio è che i malintenzionati possano prendere tutti i dati sensibili.

Non fidarsi mai di chi chiede troppe informazioni personali come indirizzo di casa, numero di carta e Pin. In alcuni casi il truffatore accuserà di essere truffato, proponendo un risarcimento anziché la denuncia. Infine è importante ricordare che tutti i pagamenti devono avvenire sulla piattaforma dell’annuncio e segnalare subito l’utente se propone di pagare su altre piattaforme o di fare un bonifico diretto. Da evitare anche i bonifici istantanei perché in caso di truffa dopo sarà più difficile recuperare i soldi.