7 milioni di euro per il bonus assunzioni se vivi qui

Bonus assunzioni: possibilità di essere contrattualizzati anche a tempo indeterminato per i lavoratori che operano in questo settore

Pixabay

Un grande investimento per oltre 7 milioni di euro. Ammonta a tale cifra il finanziamento completo dello scorrimento delle richieste di bonus assunzioni rivolto ad imprese turistiche. L’ha approvato la giunta regionale della Liguria su proposta degli assessori Augusto Sartori e Marco Scajola, rispettivamente Lavoro e Turismo e Formazione. Il bando gestito da FILSE; è stato approvato a luglio nell’ambito dalla nuova programmazione Fse+ 21-27.

Ora tutte le domande che sono state formulate nel 2022 potranno essere soddisfatte, affermano i due assessori che hanno sottoposto la proposta all’assise regionale.

Bonus assunzioni: come funziona e a chi è rivolto

Nel 2022 sono state previste agevolazioni al fine dell’assunzione di un contratto a tempo determinato di almeno 6 mesi in hotel, stabilimenti balneari, agenzie viaggi, organizzazioni di eventi e simili. Nella ristorazione, bar e gelateria, invece, contratti di almeno 9 mesi.

LEGGI ANCHE: Reddito di Cittadinanza: INPS lascia a secco decine di migliaia di italiani

Nell’anno che sta per finire più di 900 euro hanno assunto circa 2.800 persone. “Il bonus assunzionale varia a seconda della durata del contratto” ha spiegato Sartori. Il bonus prevede un minimo di 1.500 euro per ogni lavoratore assunto fino a un massimo di 6 mila euro se l’azienda inquadra il dipendente con un contratto a tempo indeterminato.

Un settore quello del turismo che è strategico per la Liguria, sia durante la stagione invernale ma soprattutto nei mesi mesi dalla primavera all’estate. Il riscontro è stato positivo da parte delle aziende dopo la chiusura del bando avvenuto lo scorso 30 novembre.

La Regione ha così deciso di “mettere a disposizione le risorse finanziare tutte le domande presentate”, ha specificato Scajola. “Un’azione importante che denota la grande attenzione di Regione Liguria nel mettere in contatto domanda e offerta di lavoro”, ha infine dichiarato.

LEGGI ANCHE: Bonus Cultura addio: il centrodestra vuole bloccare 18App

Una boccata d’ossigeno per le imprese turistiche che ancora non sono totalmente uscite dagli effetti Covid. Buona parte delle imprese del settore nella scorsa estate è tornata quasi a livelli pre-pandemici ma la spinta decisiva potrà arrivare la prossima estate.

Impostazioni privacy