Barista 4 giorni a settimana, lo stipendio è una favola

Barista 4 giorni a settimana, un sogno per tanti lavoratori del settore che sono sottoposti a turni massacranti

Adobe

Chi lavora nella nella ristorazione e dell’hospitality in più delle volte è sottoposto a tanto stress, orari impossibili e paghe da fame, soprattutto al Sud Italia. Inoltre bisogna essere sempre attenti e possibilmente presentabili, belli e allegri, mascherano la stanchezza.

Vice.com dedica un articolo a Ultimo, cocktail bar di Varese che da settembre scorso lavora quattro giorni a settimana.

Quello che per molti giovani è un miraggio, ossia un giorno libero, lì è realtà anche se è da non crederci perché si resta a casa per ben tre giorni settimanali. Ovviamente lo stipendio è lo stesso, come se non si lavorasse per due giorni.

Il titolare Fabio Maroni spiega che l’idea di lavorare in questo modo è nata dopo la pandemia. Prima le consegna come hanno fatto tanti durante in Covid per sopravvivere, poi la voglia di uscire ha riempito i locali e quando si sono calmate le acque è stato applicato il nuovo metodo.

Barista 4 giorni a settimana: come si lavora

Maroni ha capito ciò che tanti imprenditori non hanno ancora compreso. In questo modo il personale è incentivato a restare in quella realtà, ha detto, potendo investire seriamente su di esso.

LEGGI ANCHE: Stipendio da favola, ma devi lottare contro di loro

L’esperimento è andato avanti per un mese e ha dato i frutti sperati. Un modo per lavorare meglio e dedicare più tempo alle proprie famiglie o ai propri interessi.

I dipendenti “si divertono di più, sono più contenti e, dal mio punto di vista, rendono anche meglio, si approcciano ai clienti nella maniera più giusta, rilassata”, ha affermato.

È la “pura ospitalità”, dice, quello che vuole il bar. Un visione lungimirante che fa bene a tutti, al datore e al dipendente. E probabilmente incentiva anche in cliente ad andare lì. Non solo per l’ambiente umano accogliente ma anche per finanziare proprio questo tipo di progetto.

LEGGI ANCHE: Manovra bocciata anche da Landini: cosa non va secondo la CGIL

Mentre all’estero la settimana lavorativa di quatto giorni è già realtà, in Italia si fa fatica ad accettare che il benessere del dipendente ha come effetto quello dell’azienda.

Impostazioni privacy