Quanto ha guadagnato l’Argentina con la Coppa del Mondo

L’Argentina alza la Coppa al cielo 36 anni dopo Maradona e il premio della Fifa è considerevole: quali sono le cifre

Argentina Coppa del Mondo
Adobe

Quando si dice che una manifestazione sportiva è un grande giro di soldi, basta vedere a quanto ammontano i premi messi a disposizione dalla Fifa. Tutto ciò senza contare l’economia in dimensioni più piccole che gira intorno.

In tutto la federazione internazionale di calcio ha un montepremi di 440 milioni di dollari. Già solo per la partecipazione c’è da guadagnare e anche un bel po’. Il premio ovviamente aumenta in base al merito sportivo.

L’Argentina vince la Coppa del Mondo: il premio

Tutte le nazionali hanno una pase per la sola partecipazione di 1,5 milioni di dollari. Soldi che servono per le spese di “base”. Per chi avanza nella competizione e giunge agli ottavi di finale, mette in tasca altri 13 milioni mentre chi non supera il primo turno ottiene comunque altri 9 milioni.

LEGGI ANCHE: La busta paga di Messi è da record: quanto vale la vittoria ai Mondiali

Altri turni, altri soldi: 17 milioni per chi arriva ai quarti e se si approda alle semifinali, significa che sicuramente si giocherà almeno un’altra gara: la finale per il terzo e il quarto posto (quest’anno vinta dalla Croazia ai danni del Marocco) o la finalissima che sancisce la vincitrice.

Chi si piazza sul terzo posto del podio arriva a 27 milioni di dollari, 25 per il quarto. E per la vittoria finale? Il primo premio viene riconosciuto con 42 milioni di dollari, una bella differenza (+ 12) rispetto alla seconda classificata che arriva a 30 milioni.

Come detto ci sono poi le economie più piccole che trainate dal grande carrozzone del mondiale vedono comunque molti soldi. È il caso della cosiddetta soccer economy che fa anche alzare il Pil di una nazione quando arriva la vittoria della Coppa del Mondo.

Gadget, pubblicità, feste in piazza, spostamenti (e dunque consumo di carburante ed elettricità), incontri (accompagnati sempre da cibo e bevande). Insomma, i soldi girano e chi ci sa fare sa anche guadagnare.

LEGGI ANCHE: La busta paga di Messi è da record: quanto vale la vittoria ai Mondiali

Gli effetti inoltre sono positivi anche per gli anni a seguire. Noi italiani lo sappiamo bene, da quella magica notte del 9 luglio 2006 in quel di Berlino. L’ultimo gran bel ricordo mondiale.