Assegno Unico su RdC: la data di dicembre

Assegno Unico su RdC, quando avviene il caricamento sulla mensilità dell’ultimo mese dell’anno: come controllare

Pixabay – Bonificobancario.it

Chi ha diritto al Reddito di Cittadinanza e ha figli a carico dal settimo mese di gravidanza ai 21 anni, percepisce anche l’Assegno Unico e Universale. Chi è in attesa dell’integrazione economica deve attendere ancora qualche settimana.

Assegno Unico su RdC: quando c’è il versamento

L’accredito è atteso infatti tra il 22 e il 31 dicembre 2022 ma ci sono probabilità che per via delle festività natalizie il versamento venga anticipato. Come sempre l’Assegno unico verrà erogato in diversi modi, sul conto corrente postale, la carta di credito o di debito, il libretto di risparmi ma è possibile ottenerlo anche in contanti presso uno sportello postale per i percettore del Reddito.

LEGGI ANCHE: Reddito di Cittadinanza: non verrà cancellato, cosa cambia davvero

Come fare per conoscere la data di erogazione del servizio? Basta accedere all’area riservata sul sito dell’Inps con lo SPID, la CIE e la CNS. Ricordiamo quali sono i requisiti Isee per ottenere il Reddito di Cittadinanza. L’Indicatore deve essere in corso di validità sino al 31 dicembre 2022.

Dal 1 aprile scorso è possibile presentare anche un nuovo Isee corrente, con i valori del reddito patrimoniale che fanno riferimento al 2021, quindi fotografano una situazione più vicina alla realtà poiché l’Isee ordinario considera fino al 2020.

Il Reddito invece non sarà più erogato ai nuclei familiari che a novembre 2022 hanno terminato il primo o il secondo ciclo di ricariche RdC. In questi casi da dicembre bisognerà presentare la domanda di rinnovo. Chi risulterà ancora beneficiario, dopo un mese di stop riprenderà di nuovo il Reddito da gennaio 2023.

Come fare la domanda

Per presentare domanda bisogna collegarsi al sito dell’Inps con l’identità digitale. In alternativa la richiesta può anche essere fatta sul sito del Ministero del Lavoro www.redditodicittadinanza.gov.it oppure presso l’ufficio postale dopo il giorno 6 di ogni mese.

LEGGI ANCHE: Bonus psicologo, arrivano i primi sms

Sullo stesso sito è possibile prendere visione dei requisiti specifici per poter sapere se si può essere o meno beneficiari del Reddito. Infine è valida anche la richiesta fatta tramite CAF o Patronato.