Benzina e diesel: cosa cambierà nel 2023, nuovi prezzi

Ci stiamo avvicinando sempre di più al nuovo anno. Per questo motivo, molti si chiedono quali saranno i nuovi provvedimenti.

benzina diesel 2023
Distributori di carburante (Pixabay) – Bonificobancario.it

Come si sa, negli ultimi mesi, si sono riscontrati vari rincari su numerosi prodotti che sono di conseguenza andati a incidere proprio sulle tasche degli italiani.

La maggioranza della popolazione italica, infatti, da un momento all’altro, si è ritrovata a dover fare i conti con degli aumenti piuttosto esorbitanti, e, allo stesso modo, a fronteggiare sempre meno facilmente le spese quotidiane.

Le cause di questa inflazione possono essere variegate, fatto sta che non si può certo dire che il Bel Paese se la stia passando bene. Anzi, al contrario, molte famiglie sono costrette a sopravvivere in maniera più o meno decente, magari usufruendo perlomeno di qualche bonus, e a eliminare il superfluo.

Per quanto riguarda gli automobilisti, peraltro, hanno dovuto subire un caro carburante che effettivamente ha influenzato il loro portafoglio anche in tal senso.

Ma, d’altra parte, c’è chi ha veramente bisogno del proprio veicolo per recarsi al lavoro o per adempiere anche ad altri impegni, soprattutto se non si vive in grandi città di certo molto meglio servite dai mezzi pubblici.

Il taglio delle accise

A questo proposito, quindi, possedere un’auto non è soltanto un lusso, tante volte è giustappunto una necessità. Il nuovo Governo, capitanato da Giorgia Meloni, già a partire dall’inizio di dicembre, aveva deciso per il cosiddetto taglio delle accise su benzina e diesel.

Insomma, stando a fonti accreditate, sembrerebbe proprio che ci sia stato un calo sia sul self-service che sul servito all’interno delle stazioni di servizio, sparse in tutta Italia.

Tuttavia, è facile che molti cittadini si stiano chiedendo quale potrebbe essere il provvedimento in merito che verrà attuato dal prossimo anno. A dire la verità, per ora, sembra che la neo premier non abbia ancora dato una risposta chiara, in merito.

Ciò che, naturalmente, si augurano coloro che sono costretti a usare nel quotidiano la propria automobile è che nel 2023 non venga stoppato il taglio delle accise posto attualmente.

LEGGI ANCHE –> Case Green: arriva il bonus del Governo Meloni

LEGGI ANCHE –> Un altro comune contro il caro bollette: richiedi il bonus

Che dire, se ciò dovesse avvenire, la situazione potrebbe ulteriormente mettere in difficoltà i nuclei familiari che già faticano a sbarcare il lunario.