Altro che crisi: ecco cosa faranno gli italiani a Capodanno

In questo momento, come si sa, ci stiamo avvicinando alla fine dell’anno e anche il Bel Paese si sta preparando a festeggiare.

crisi italiani capodanno
Aereo (Adobe)

In questo ultimo periodo, come sappiamo bene, non è che l’Italia se la stia passando molto bene a livello economico.

In effetti, in questi mesi, si stanno affrontando aumenti di prezzi esagerati a causa di un’inflazione galoppante che non ci lascia in pace.

Comunque sia, dopo il giorno del Santo Natale dove, per l’appunto, la stragrande maggioranza della popolazione probabilmente si è scambiata i regali e ha consumato il pranzo tanto atteso.

Tuttavia, è facile pensare, anche stando ai dati che sono stati pubblicati, che stavolta il Bel Paese non abbia deciso di fare spese pazze per questi eventi. Anzi, al contrario, pare che qualcosa si sia risparmiato.

Anche se, è bene sottolinearlo, sembra che le cose saranno abbastanza diverse per quanto riguarda la notte di San Silvestro e Capodanno.

Secondo alcune fonti accreditate, infatti, sembra proprio che gli italiani abbiano voglia di festeggiare e di lasciarsi alle spalle il 2022, raggiungendo diverse località, in particolar modo, quelle di montagna.

Insomma, nell’arco alpino pare che giungeranno molti turisti pronti a sciare e a divertirsi. Confcommercio, a tal proposito, ci fa sapere che oltre 10 milioni di persone abbiano deciso di spostarsi per questa occasione.

Gli altri dettagli

Ma non solo per quanto riguarda il popolo italico. Enit, infatti, ha effettuato un’analisi certosina, scoprendo che persino gli stranieri dovrebbero arrivare a frotte nei prossimi giorni.

In effetti, le prenotazioni aeree che hanno come destinazione lo Stivale sembrerebbero numerose fino al prossimo 8 gennaio 2023.

Inoltre, da quello che è stato riportato, parrebbe che tra le città preferite per Capodanno ci siano Roma e Milano, anche se persino Venezia non se la cava per niente male.

Insomma, che dire, per gli operatori potrebbe essere davvero un momento interessante, soprattutto dopo che sono stati messi decisamente in difficoltà dal caro energia.

LEGGI ANCHE –> Last Minute e Green: cinque idee per Capodanno 2023

LEGGI ANCHE –> Mutui, perché presto dovrai rinunciare alla tua casa

Anche Confindustria Alberghi ha affermato che ci sono dei segnali assolutamente positivi che possono far sperare che il quadro sarà effettivamente migliore di quello che si era disegnato nello stesso periodo e durante il 2019.