Francobolli rari, questo esemplare vale più di un milione – FOTO

Andare a caccia di francobolli rari potrebbe rappresentare l’occasione unica per trovare qualche pezzo di valore. Ma mai come questo.

Qual è il pezzo più desiderato tra i francobolli rari
Qual è il pezzo più desiderato tra i francobolli rari Foto dal web

Francobolli rari, anche in questo ambito collezionistico ci sono dei pezzi molto pregiati. Esattamente come avviene per i dischi in vinile, i cd musicali, i videogiochi, le monete, le schede ed i gettoni telefonici…

La gente da sempre colleziona di tutto, Ed i francobolli rari non fanno eccezione. Quanto più sono rari più sono di valore. Per cimentarsi in questa passione non è possibile improvvisare. Infatti sono richieste sagacia e possibilità economiche, oltre ad uno sviluppato fiuto per gli affari.

Certo è che l’ambito dei francobolli è davvero particolare. I più difficili da reperire, quelli stampati molto tempo fa e che magari presentano delle particolarità attribuibili a degli errori fortuiti che però contribuiscono a farne degli esemplari unici (come il Gronchi Rosa, n.d.r.).

A seconda delle proprietà di ciascun pezzo e magari anche della loro storia (ci sono francobolli appartenuti a celebrità che vengono valutati decine di migliaia di euro, se non centinaia).

Francobolli rari, qual è il pezzo più desiderato

Foto dal web

Ad una seduta d’asta però c’è un francobollo che ha superato la quotazione di un milione. Questa unità più unica che rara è rappresentata dal Baden 9 Kreuzer, stampato in Germania subito dopo la Prima Guerra Mondiale.

Leggi anche: Monete da 2 euro rare, queste qui vi renderanno ricchi

Si registrano altri due precedenti, rispettivamente negli anni Ottanta e nei primi anni 2000, nei quali altrettanti francobolli rari Baden sono erano stati battuti per mezzo milione di euro al cambio ed anche più.

Leggi anche: Cashback, alla fine è servito? I risultati sono sorprendenti

Leggi anche: Grande Fratello Vip 6, chi sono i concorrenti più pagati

Poi nel 2008 ecco una ulteriore sessione dove un facoltoso privato ha pensato bene di sborsare la bellezza di un milione e trecentoquattordicimila euro per comprare un introvabile esemplare di questa serie di francobolli. Che ora custodirà più che gelosamente.