Parrucchieri e barbieri chiusi di lunedì: conosci il motivo? É meno scontato di quanto ti aspetti

Gli esercizi di parrucchieri e barbieri sono chiusi tradizionalmente di lunedì. La scelta di questo giorno della settimana ha motivazioni storiche davvero inaspettate e poco conosciute. Le conoscete?

Parrucchieri e barbieri chiusi lunedì
Parrucchieri e barbieri chiusi lunedì – Foto da Pixabay

Parrucchieri e barbieri, salvo alcune eccezioni, in Italia hanno comunemente il lunedì come giorno di riposo per l’intera categoria. Vi siete mai chiesti perché?

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE ->Troppi debiti? Ti suggeriamo come uscirne senza troppo stress

Ai giorni nostri la risposta sembra scontata. I grandi eventi, matrimoni, serate glamour, cene con parenti e amici, appuntamenti galanti, incontri di lavoro e occasioni in cui si vuole apparire al meglio, avvengono di solito durante la settimana con una particolare concentrazione nel weekend. Sembra scontato, quindi, che mentre tutti gli altri il lunedì riprendono il normale tran tran, questi lavoratori riposino. In realtà la motivazione è ben altra e ha radici nella storia.

Parrucchieri e barbieri chiusi di lunedì: pronti a rimanere di sasso nel scoprire il motivo

Parrucchieri e barbieri chiusi lunedì
Parrucchieri e barbieri chiusi lunedì – Foto da Pixabay

Parrucchieri e barbieri sono chiusi lunedì a causa di un avvenimento del passato. Non si sa se sia realmente accaduto o sia frutto di credenza popolare. Riguarda alcune vicende connesse a un efferato omicidio. Si, avete letto bene. Un delitto accaduto nella Firenze di metà ‘700.

Nel tiepido giugno del 1742 esercitava il suo mestiere di meretrice una giovane donna di nome Mariuccia, non distante dal Giardino di Boboli, in Via San Cristofano in zona Santa Croce. Il suo corpo venne rinvenuto privo di vita. Fu atrocemente sgozzata.

Le forze dell’ordine dell’epoca non tardarono a trovare l’autore del gesto, tale Antonio di Vittorio Giani, un barbiere di 22 anni, che si dichiarò immediatamente colpevole, spinto da ragioni di gelosia.

LEGGI ANCHE -> Milly Carlucci, avete mai visto la sua casa? Di classe esattamente come la proprietaria

Per questo motivo venne condannato a morte per impiccagione in pubblica piazza. L’esecuzione avvenne di lunedì. Molti colleghi barbieri fiorentini accorsero per assistervi, lasciando così chiusi i propri esercizi.

Dunque, il primo giorno della settimana è ancora storicamente e tradizionalmente giorno di chiusura per i lavoratori di questo settore. E voi eravate a conoscenza di questo racconto straordinario che ancora oggi influenza la nostra vita?