Bonus domotica, l’agevolazione per una casa più smart: come fare richiesta

Bonus domotica, un modo per rendere più smart la propria abitazione ad un costo ridotto: di cosa si tratta e a quanto ammonta.

Domotica
(Gerd Altmann – Pixabay)

La domotica è un sistema che rende le abitazioni smart. Attraverso delle tecnologie di ultima generazione, infatti, è possibile implementare e gestire a distanza molteplici funzioni: dall’accensione allo spegnimento degli elettrodomestici e delle luce, per poi passare all’apertura di porte e finestre ed ancora attivazione dei riscaldamenti.

Sistemi di questo genere, hanno ovviamente costi consistenti. Tuttavia è possibile, adesso, efficientare la propria abitazione usufruendo del Bonus domotica. Di cosa si tratta e chi può richiederlo?

Bonus domotica, a quanto ammonta e chi può richiederlo

domotica
(Gerd Altmann – Pixabay)

Con la domotica è certo la qualità della vita all’interno delle mura domestiche aumenterebbe notevolmente. Eppure i costi non sarebbero così accessibili. Nessun problema, adesso con il Bonus domotica efficientare la propria casa non sarà mai stato così conveniente, si parla di un’agevolazione che permetterò di coprire il costo del 65%. Un meccanismo simile all’ecobonus, ma con un funzionamento molto più agevole.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Quando la domotica ti fa risparmiare: scopri come consumare meno energia

Il contribuente che decide di accedervi, potrà quindi vedersi riconosciuto più della metà delle spese sostenute per domotizzare la sua casa. Si potrà far rientrare in detrazione tutte le spese per acquisto ed installazione di dispositivi di tal genere. Soprattutto per quelli riguardanti il monitoraggio della temperatura, le aperture degli infissi, ed ancora il sistema di sorveglianza.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Bonifico parlante, cos’è e come si compila: perché è così importante?

Attraverso la domotica tutti questi sistemi potranno essere controllati a distanza e molte funzioni attivate o disattivate da remoto. Non solo, il proprietario dell’abitazione attraverso specifiche applicazioni potrà, tramite il proprio smartphone tenere sotto controllo i consumi dell’energia.

A poter richiedere il bonus saranno tutte le persone fisiche proprietarie di immobili, enti, gli IACP, le cooperative ed i professionisti.

Ad oggi pare che il bonus domotica potrà essere richiesto solo sino al 31 dicembre 2021, nessuna proroga è stata concessa diversamente da quanto previsto per l’ecobonus.

Per ottenere il bonus, importante ricordarlo, è aver effettuato pagamenti tracciabili (esclusi i contanti) e sarà necessario aver conservato ogni documento afferente la pratica. I bonifici dovranno essere parlanti, ossia attraverso l’indicazione del codice fiscale del richiedente e causale.