Potrebbe averla chiunque. Una moneta con un dettaglio di unicità, potresti diventare ricchissimo

Una moneta abbastanza rara da poter celare un buon guadagno. Scopriamone insieme le sue caratteristiche.

Monete rare
Monete rare (foto da Pixabay)

Lo studio scientifico delle monete e della loro storia va di giorno in giorno aumentando il suo interesse. Le monete che girano hanno sempre delle nuove particolarità e a volte queste sono così rare da rendere alcune monete dei veri tesori.

A causa di un dettaglio inciso su una moneta che è stata prodotta in numero limitato questa può essere più o meno di valore e per chi la possiede potrebbe essere fonte di un buon guadagno. Per questo motivo i collezionisti sono sempre attenti alle monete che gli passano sotto mano, in qualunque momento potrebbero incappare per caso in una piccola fortuna.

Nel caso si trovi una moneta rara è bene fare caso ad alcuni criteri che ne determineranno il valore. Piccole imperfezioni dovute all’usura o a una cattiva conservazione potrebbe farla scendere di prezzo, ed è su questo che i collezionisti giocano per acquistarle in modo vantaggioso. Ogni pezzo una rarità, ogni pezzo un prezzo e c’è ne è uno che potrebbe essere in tasca a chiunque e chiunque potrebbe avere nel proprio portafoglio un ammontare che va ben oltre il valore della moneta.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE ->Ricordi il gettone telefonico? Oggi il suo valore è ben diverso: un autentico tesoro

La moneta rara e quanto vale

Un euro raro
Un euro raro (foto da Pixabay)

Controllate tutti i vostri portafogli perché ci sono alte probabilità che abbiate questa moneta. Si tratta di 1 euro che ha sul retro un’incisione abbastanza particolare. Su una delle sue facce avrebbe impressa una croce. Questa è una figura antica che risale addirittura al 3000 a. C., proveniente dal villaggio di Pomos, e proprio sulla croce compare la scritta “Cipro” sia in greco che in turco,

Il suo valore è ovviamente legato alla sua tiratura. I primi ad averla emessa sono stati appunto Cipro e la Finlandia nell’anno 2008, e la tiratura di questa moneta non supera 1 milione di copie. Perciò bisognerà cercare le copie prodotte tra il 2008 e il 2009 che rechino il particolare simbolo. Per farlo basterà leggere l’anno di produzione inciso proprio sulla moneta.

LEGGI ANCHE ->Una banconota in Lire che può farti diventare ricco. Scopri quale – FOTO

Aprite i salvadanai, dunque, forse ci avete messo dentro più di quanto pensiate. Infatti supponendo che la moneta sia in buone condizioni e non presenti nulla che possa ridurre il prezzo, l’euro con sopra incisa un’antica croce emesso tra il 2008 e il 2009 può valere circa 5.000 euro.

Ovviamente prima della vendita consigliamo sempre di affidarvi a un esperto del settore. I collezionisti pronti a sborsare grandi cifre tentano sempre di ottenere degli sconti. Con un esperto che vi guida nella transazione sarà più facile ottenere il prezzo giusto.