Dati WhatsApp e telefono a rischio hacker. Come proteggerci

Dati sensibili del telefono sempre più a rischio, ma arriva la possibilità non solo di evitare intrusioni esterne ma anche di individuarle.

App telefono
App sul telefono (foto da Pixabay)

Ormai le nostre vite sono scandite dai nostri telefoni. C’è un’app per tutto e su queste sono riversate molte delle nostre informazioni private. Non c’è da stupirsi se all’aumentare dell’utilizzo di applicazioni sugli smartphone aumentano anche il numero di tentativi di hackeraggio.

Nei nostri telefoni cellulari sono conservati contenuti multimediali, password, codici di accesso alle banche, conversazioni e molto altro ancora. Difendere queste informazioni dovrebbe essere una nostra priorità perché, purtroppo, gli hacker puntano proprio su sistemi di controllo sguarniti di protezioni.

In nostro soccorso, per questo grave problema, arrivano delle applicazioni che offrono una maggiore sicurezza nell’utilizzo del telefono. In particolar modo ci si preoccupa di quei software che si utilizzano maggiormente come ad esempio Whatsapp che conserva non solo tutte le nostre conversazioni ma anche i contenuti multimediali associati.

LEGGI ANCHE ->WhatsApp ed i messaggi che si autoeliminano. Non conoscevi l’opzione, vero? Scopri come fare

Un’applicazione per proteggerci

Sicurezza per gli SmartPhone
Sicurezza per gli SmartPhone (foto da Pixabay)

Arriva quindi su Play Store un’applicazione in grado di proteggere il nostro telefono da tentativi di intromissione. Sviluppata da SpSoft si chiama Serratura (Smart AppLock) e ricade nella categoria delle applicazioni locker. Stiamo parlando di quelle applicazioni che consentono di bloccare l’accesso ad altre app tramite la richiesta di una qualche autenticazione. Rispetto alle altre però la Serratura AppLock offre alcune funzionalità che la rendono più versatile e completa.

La sicurezza che offre la Serratura AppLock è primariamente quella di poter apporre un blocco a molte app presenti sul proprio telefono. Questo può essere di vari tipi, dal semplice PIN, pattern, una password alfanumerica, gesture disegnata sullo schermo fino anche a un’impronta digitale. Ѐ possibile inoltre impostare un Observer che scatterà una foto o registrerà un video, che potranno poi essere inviati a una casella di posta elettronica, dopo un certo numero di tentativi di accesso esterno ad un’app.

Inoltre Serratura (Smart AppLock) offre un Controllo Remoto, ovvero la possibilità di bloccare e sbloccare a distanza tutte le applicazioni sullo smartphone tramite un semplice SMS. Ci sono anche funzionalità riguardanti l’accesso alle app recenti, alle chiamate in entrata e in uscita, o anche alla modifica dello stato di WiFi, Bluetooth e dati mobili.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE ->Tabulati telefonici sempre meno accessibili. Cos’è cambiato?

Questi blocchi possono essere facilmente attivati o disattivati dall’app, ma anche impostando degli orari automatici di inizio e fine del servizio. Insomma le potenzialità dell’app sono molte, come anche la possibilità di avere una lista di applicazioni per cui il display non si spenga durante il loro utilizzo o gestire la rotazione automatica. Tutte funzionalità volte alla protezione dei dati sul nostro telefono.