Proroga del bonus per il cambio degli infissi. Quali i vantaggi

Cambiare gli infissi con la proroga parziale del bonus 110 sembra essere una nuova possibilità all’orizzonte. Vediamone le caratteristiche e i vantaggi.

Vecchi infissi
Vecchi infissi (foto da Pixabay)

Ѐ in arrivo la proroga parziale del bonus 110 per l’acquisto di nuovi infissi. Si tratta di una scelta che però potrebbe sovrapporsi ad altre detrazioni fiscali già in atto e legate all’edilizia come il bonus ristrutturazioni e l’ecobonus. Ricordiamoli entrambi per vedere la convenienza nella proroga riguardante gli infissi.

Il bonus ristrutturazioni 2021 riguarda la detrazione fiscale in riferimento a spese di manutenzione straordinaria dei singoli edifici e di manutenzione ordinaria dei condomini. Ѐ possibile portare in detrazione fiscale il 50% delle spese sostenute su una soglia massima di 96.000 euro.

L’ecobonus 2020, invece, riguarda la detrazione fiscale delle spese fatte per lavori edilizi volti al risparmio energetico. Quindi anche la sostituzione degli infissi deve rientrare in un piano di riqualificazione energetica. Si tratta di una detrazione del 50% o del 65% e copre un elenco variegato di spese per una soglia limite di 120.000 euro, maggiore rispetto a quella del bonus ristrutturazioni.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE ->Bonus Mobili, chi può richiederlo e come si può ottenere

La proroga per gli infissi

Finestra
Finestra (foto da Pixabay)

Con la proroga parziale del bonus 110, vediamo quanto costerà sostituire gli infissi a partire dal 2022. Quindi con la proroga parziale del bonus la sostituzione degli infissi sarà ammessa ma come intervento trainato. Sempre senza dimenticare che dovrà anche essere dichiarata la finalità dell’efficientamento energetico.

Questa però sembrerebbe essere la via più complicata rispetto ai due bonus per le ristrutturazioni e l’incentivazione ecologica. Infatti il superbonus 110 prevede il miglioramento energetico dell’edificio di almeno due classi. Un fattore che in campo di spese non andrebbe affatto sottovalutato. Mentre con il bonus per le ristrutturazioni edilizie i lavori volti alla sostituzione degli infissi sono incentivati dalla manutenzione straordinaria, come già spiegato in precedenza.

LEGGI ANCHE ->Agevolazioni per la casa 2022, quali confermate e quali no

In ogni caso a partire dal nuovo anno la sostituzione degli infissi sembra possibile e un’ottima soluzione. L’importante è scegliere con attenzione i migliori incentivi in base all’immobile, ai lavori più utili e anche all’urgenza richiesta.