In arrivo un assegno per chi ha figli: fino a 260 euro al mese!

E’ in arrivo una nuova agevolazione per chi ha figli. Lo Stato promette un assegno che arriva fino a 260 euro al mese.

bambini
bonus figli – Pixabay

Oggi arrivare a fine mese è sempre più difficile. Uno stipendio non basta per i costi di affitto, mutuo e per le varie spese che una famiglia deve affrontare.

Dopo la pandemia la situazione si è aggravata ancora di più, aumentando le difficoltà economiche soprattutto delle famiglie con figli.

LEGGI ANCHE -> Voglio un cane, ma quanto costa mantenere il miglior amico dell’uomo?

Fortunatamente lo Stato ha pensato a diverse soluzioni per venire incontro ai problemi economici delle famiglie italiane, in particolare modo nei confronti di quelle con figli.

Tra queste manovre troviamo l’assegno unico universale, contenuto nel Family Act e volto ad aiutare le famiglie.

Un assegno da 260 euro da parte dello Stato: i dettagli

Bambini
(Joshua Choate – Pixabay)

L’assegno unico universale è un’agevolazione dello Stato pensata per migliorare le condizioni economiche delle famiglie con figli.

E’ un assegno mensile per ogni figlio a carico, fornito sulla base dell’ISEE del nucleo familiare.

Le famiglie che rientrano nei requisiti dell’assegno unico universale, potranno beneficiare dell’agevolazione in diverse forme: come credito d’imposta o come erogazione mensile di un bonus in denaro.

Il 30 marzo del 2021 è stata approvata la legge delega ed è previsto per questa settimana lo scattare dei 12 mesi entro i quali il Governo dovrà adottare i decreti legislativi per potenziare le misure a sostegno dei figli a carico grazie all’assegno unico universale.

Lo Stato ha previsto una quota che può arrivare fino a 260 euro al mese per chi avesse più di un figlio a carico.

LEGGI ANCHE -> Forno tradizionale o a microonde? I segreti per risparmiare sulle bollette

La cifra da assegnare alla data famiglia sarà elaborata in base all’ISEE del nucleo familiare ed all’età dei figli a carico.

Inoltre, l’assegno unico universale è perfettamente compatibile con il reddito di cittadinanza, che non verrà considerato per il calcolo delle prestazioni sociali agevolate.

In media le cifre dovrebbero essere le seguenti:

  • 50 euro/figlio per un reddito alto
  • 175 euro/figlio per un reddito basso
  • 260 euro dal terzo figlio in poi, se il reddito è molto baso