Concorso del Ministero della Giustizia, come accedere: le modalità

Annunciato il concorso del Ministero della Giustizia per la selezione di numerosi posti di lavoro. Come inoltrare domanda e le retribuzioni

Concorso del Ministero della Giustizia le modalità
Concorso del Ministero della Giustizia le modalità Foto dal web

Concorso del Ministero della Giustizia, si cercano laureati ed anche diplomati nel novero del PNRR (Piano Nazionale di Ripresa e Resilinza, n.d.r.). In particolare sono 5410 i posti disponibili, con il bando che potrà essere liberamente consultabile nelle prossime settimane.

Si procederà con apposite prove che in tempi brevi dovrebbero portare alla scelta definitiva tra i candidati, per assunzioni a contratto determinato della durata massima di tre anni. Le notifiche di selezione avranno luogo nel corso dei primi sei mesi del 2022, con tutta probabilità, con il concorso del Ministero della Giustizia che richiederà una prova scritta.

Verrà seguita la riforma per i concorsi pubblici attuata dal Governo dopo la crisi pandemica, per un percorso che snellirà quelli che sono i consueti passaggi. Si prevede dunque la pubblicazione di un bando pubblico con richiesta di titoli di studio specifici.

Concorso del Ministero della Giustizia, le modalità

Foto dal web

Il test scritto avviene in sedi decentrati ed in modo non contestuale. E se i titoli di studio non sono più vecchi di sette anni dal momento in cui avviene il concorso del Ministero della Giustizia, si può avere la possibilità di usufruire di un punteggio doppio nella graduatoria finale.

Poi alcuni titoli avranno un peso maggiore rispetto ad altri. Ad esempio quelli di tecnico per:

  • contabilità senior;
  • statistica;
  • edilizia senior;
  • IT senior,;
  • amministrazione ed analista di organizzazione;

tutti conseguiti in ambito universitario. Lo stesso vale anche per eventuali abilitazioni professionali. Più sono mirate all’ambito di lavoro richiesto e più risulteranno importanti. E saranno considerati anche eventuali tirocini svolti.

Leggi anche: Prelievi bancomat, dal 2022 costeranno di più. Molti consumatori non sono d’accordo

Come si svolgerà la prova

Il concorso del Ministero della Giustizia avrà luogo mediante una prova scritta con quesiti a risposta multipla, che contemplano il sistema di valutazione basato sull’errore.

Leggi anche: I videogiochi più costosi, se avete questi pezzi teneteveli stretti

Leggi anche: Carrefour, che disastro: centinaia di licenziamenti e chiusure in Italia

Le risposte sbagliate comporteranno dei malus, quelle positive dei bonus e quelle lasciate in bianco non saranno considerate: di solito il modus operandi è questo. Sono disponibili anche gli ammontare complessivi annui al lordo per i futuri assunti:

  • laureati 42.297,47 euro;
  • tecnici diplomati 36.347,31 euro;
  • diplomati 34.422,28 euro;