Nuove agevolazioni sulle tasse, riduzioni e non solo

Un accordo politico sembra aver raggiunto l’obiettivo di fornire delle agevolazioni ai lavoratori finanziatori di Irpef e Irap. Vediamo quali le novità e a chi sono destinate.

Valutazioni finanziarie
Valutazioni finanziarie (Foto da Pixabay)

Nel 2022 i possessori di Partite Iva dovranno pagare le tasse relative all’anno precedente e quindi all’ancora attuale 2021. Un anno che tutti sappiamo bene essere stato coronato di chiusure di locali, restrizioni di vario genere e quindi un ovvio calo dell’economia in generale.

Questo però non impedirà che si verifichi l’annuale pagamento delle imposte il prossimo anno. Nonostante il lavoro sia sceso e molte persone si sono trovate in evidente difficoltà economica ci saranno comunque delle scadenze da rispettare.

In previsione di tale evento si annuncia un nuovo tentativo di aiuto da parte del governo. Vista la grave situazione finanziaria sembra si parli di una riduzione sull’imposta che viene richiesta ai soggetti aventi un reddito, la cosiddetta Irpef (Imposta sul Reddito delle Persone Fisiche). Ma oltre a ridurre una tassa sul proprio reddito sembra che ci siano agevolazioni anche sull’Irap, ovvero l’Imposta Regionale sulle Attività Produttive.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE ->L’inflazione e il prezzo che pagheranno gli italiani, cifre inaccettabili

Le agevolazioni su Irpef e Irap

Agevolazioni finanziarie
Agevolazioni finanziarie (Foto da Pixabay)

Vista la situazione generale gravata dalla Pandemia il governo ha deciso di aiutare alleggerendo alcuni pagamenti che rientrerebbero dai lavoratori indipendenti. Si parla dell’Irpef ma anche dell’Irap, il cui rientro nelle casse regionali ha lo scopo di finanziare il fondo sanitario nazionale.

Questi finanziamenti alle regioni, da parte dei lavoratori, potrebbero essere addirittura sospesi. Quindi visti i disagi causati dalla pandemia per il Covid-19 le ditte individuali, le persone fisiche e le start up potranno non contribuire ai fondi previsti per la sanità nazionale. Mentre per quanto riguarda l’Irpef, da quanto si preannuncia, le aliquote scenderanno da 5 a 4 e verranno anche rimodulati gli scaglioni per le detrazioni.

LEGGI ANCHE ->I dati della raccolta delle olive sono sconcertanti. L’inflazione sale anche sull’olio

Si tratta di agevolazioni che dovranno ancora essere concretizzate e che andranno a riguardare solo i contribuenti con una certa soglia di reddito. In ogni caso la legge di Bilancio 2022 ha previsto 8 miliardi di euro di taglio delle tasse. 7 miliardi andranno a riduzione dell’Irpef, mentre il restante sarà dell’Irap.