Bollo auto scaduto, le sanzioni sono fuori controllo! Questa è cifra da pagare

Dimenticare di pagare il bollo può succedere, ma a quanto ammonta la sanzione? Fate attenzione, perché la cifra è più alta di quanto si possa pensare…

bollo auto scaduto multa
(Pixabay)

E’ una tassa che va pagata annualmente su autovetture e motocicli. E’ diversa da regione a regione, ma mantiene una cosa in comune: il fatto che sia una delle meno amate dagli italiani.
Stiamo parlando del bollo auto, che deve risultare in regola fin da quando immatricoliamo la vettura. Possiamo pagarlo online, agli sportelli bancari, alle poste, nelle ricevitorie, nelle delegazioni ACI del nostro territorio, nelle agenzie di pratica auto.

Non è raro, però, che scada e ci dimentichiamo di andarlo a pagare. Questo tributo regionale che attesta la proprietà del veicolo e la sua autorizzazione a circolare, deve essere versato entro e non oltre l’ultimo giorno del mese successivo alla data di scadenza. Cosa succede nel caso in cui le forze dell’ordine ci fermassero e trovassero il bollo scaduto? Questi sono i numeri.

Bollo auto scaduto: cosa succede? La multa è salatissima. Queste sono le cifre delle sanzioni

bollo auto scaduto multa
(Pixabay)

Se il bollo non viene pagato entro i termini stabiliti dalla legge, il proprietario sarà costretto ad aggiungere il prezzo della mora e varie sanzioni. Questo “ravvedimento operoso” varia in base al numero di giorni di ritardo: si parte da uno 0,1% della somma complessiva del bollo per ogni giorno di ritardo se restiamo entro i 14 giorni; dell’1,5% se siamo tra il quindicesimo e il trentesimo giorno di ritardo; dell’1,6% tra i trenta e i novanta giorni; del 3,75% se la data supera i 90 giorni di ritardo, ma restiamo entro un anno.

Leggi anche -> Buoni pasto, ottime notizie per chi lavora da casa

Passiamo invece al 30% di maggiorazione e dello 0,5% in più per ogni semestre di ritardo.
Qualora il bollo non venisse pagato per 3 anni consecutivi, può scattare la radiazione del veicolo del Pubblico Registro Automobilistico. In questo modo non potrà più circolare e il proprietario sarà costretto ad immatricolarlo di nuovo, pagando anche il totale dei bolli arretrati più le rispettive more.

Leggi anche -> Iliad, gli utenti non sanno che esiste un modo per risparmiare sulla ricarica