Con la Legge 104 hai lo sconto in bolletta: cosa bisogna fare

Grazie alle agevolazioni contemplate con la Legge 104 è possibile potere usufruire anche di un grandioso ed ulteriore vantaggio.

Legge 104 come avere un ulteriore bonus
Legge 104 come avere un ulteriore bonus foto dal web

La Legge 104 comporta tutta una serie di agevolazioni riservate a quei cittadini che sono alle prese con condizioni di vita difficili. Il provvedimento intende fornire supporto a persone che sono affette da patologie gravi e debilitanti, sia fisiche che mentali e cognitive.

E che in generale comportano una situazione per la quale il soggetto colpito non è assolutamente in grado di condurre una esistenza normale ed in maniera autosufficiente. Oltre ad un sussidio mensile, i benefici riservati dalla Legge 104 agli aventi diritto comportano anche una serie di altre misure importanti.

Ad esempio è previsto il congedo straordinario biennale retribuito, o ancora uno sconto per quanto riguarda la bolletta dell’energia elettrica nel caso in cui ci sia l’utilizzo continuato di macchinari salvavita, spesse volte contraddistinti da un consumo di corrente alquanto elevato.

Legge 104, tra i benefici c’è lo sconto nella bolletta dell’energia elettrica

Foto dal web

Lo sconto è inserito all’interno dell’utenza. Per ottenere il necessario sostegno è necessario presentare apposita certificazione Isee oltre ad una dichiarazione in cui si testimonia lo stato di disagio fisico per il soggetto interessato ed i dettagli sul macchinario salvavita usato con frequenza.

Rientrano nel novero contemplato macchinari di supporto alla respirazione, al funzionamento dei reni, dell’alimentazione e simili. Così come anche quei dispositivi che servono per il sollevamento e per la deambulazione di chi non può muoversi in autonomia, e dei dispositivi che prevengono e curano le piaghe da decubito.

Servono anche un apposito certificato Asl, modulo B debitamente compilato, codice fiscale e carta di identità di chi richiede il sussidio ed il codice Pod, che serve ad inquadrare il consumo di energia medio del macchinario in questione.

Leggi anche: Bonus Inail, aumenta l’assegno: a chi toccherà e da quando

Le fasce di consumo calcolate ed i relativi sconti

Lo sconto varia a seconda del consumo stesso ed è così ripartito, prendendo come punto di riferimento lo standard tipo di dispendio di energia elettrica all’anno:

Leggi anche: Irpef 2022, ci sono agevolazioni di oltre 600 euro per alcuni lavoratori

Leggi anche: Perché accumulare soldi sul conto corrente non conviene: le alternative

  • extra consumo fino a 600 kWh/anno
    fino a 3 kW: 189 euro
    oltre 3 kW (da 4,5 kW in su): 442 euro
  • extra consumo tra 600 e 1200 kWh/anno
    fino a 3 kW: 311 euro
    oltre 3 kW (da 4,5 kW in su): 559 euro
  • extra consumo tra oltre 1200 kWh/anno
    fino a 3 kW: 499 euro
    oltre 3 kW (da 4,5 kW in su): 676 euro