Rincari sulle bollette della luce e gas: arriva in aiuto il bonus sociale previsto dal Governo. In cosa consiste

I rincari sulle bollette di luce e gas sono la prima cattiva notizia del 2022. Il Governo ha stanziato il bonus sociale per le famiglie meno abbienti

Bolletta Luce e gas e bonus sociale
Bolletta Luce e gas e bonus sociale (Pixabay)

La prima cattiva notizia del 2022 arriva con la maxi stangata sulle bollette di luce e gas a causa del rialzo dei prezzi dei prodotti energetici e dei permessi di emissioni di CO2. I contribuenti italiani vedranno un rialzo del 65% della bolletta dell’elettricità e del 59,2% di quella del gas.

Per questo motivo, il Governo tramite l’Autorità di regolazione per energia, reti e ambiente (Arera) ha confermato l’annullamento transitorio degli oneri generali di sistema in bolletta e potenziato il bonus sociale alle famiglie meno abbienti, secondo la legge di bilancio 2022. Scopriamo in cosa consiste e chi ne ha diritto.

Bonus Sociale: che cos’è e chi ne ha diritto

Bolletta Luce e gas e bonus sociale
Bolletta Luce e gas e bonus sociale (Pixabay)

Il bonus sociale non è altro uno sconto sulla bolletta di luce e gas previsto dal governo per assicurare un risparmio alle famiglie in condizioni di disagio economico.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —-> Supermercati, in quali si risparmia di più? Questi sono i risultati del confronto

L’incentivo è stato attivato già nel 2020 a favore di 3 milioni di famiglie aventi diritto e per il nuovo anno appena iniziato non ci saranno sostanziali modifiche per quanto riguarda i requisiti per usufruirne.

Al momento sono stati stanziati 912 milioni di euro che verranno ripartiti ai richiedenti che soddisfino i parametri sottostanti:

  • Nuclei familiari con ISEE inferiore a 8.265 euro all’anno;
  • Nuclei familiari numerosi con ISEE non superiore a 20.000 euro annui;
  • Utenti con patologie gravi e certificate che comportano l’utilizzo di apparecchiature elettriche di tipo medico;
  • Fruitori di reddito o pensione di cittadinanza.

POTREBE INTERESSARTI ANCHE —-> Una moneta rara da 2 sterline venduta a una cifra assurda: un particolare l’ha resa unica

Per fare domanda bisognerà mostrare un modello Isee aggiornato al 2022 e compilare il relativo modulo scaricabile nel sito ARERA (Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente), oppure dal sito di SGAte (il Sistema di Gestione e Agevolazioni sulle tariffe energetiche). In alternativa è possibile rivolgersi anche ai CAF della propria città.