Bancomat, prelievo non disponibile: cosa sta succedendo? Questa è la spiegazione

Nelle nostre vite frenetiche, prelevare soldi al bancomat viene spesso fatto all’ultimo minuto, in fretta e furia, quando è estremamente necessario. Ed è proprio questo il motivo per cui le persone entrano in agitazione quando leggono sul display dell’ATM “prelievo non disponibile”. Scopriamo cosa accade quando si presenta questo inconveniente.

prelievo bancomat non disponibile
(Pixabay)

Capita a qualsiasi ora di dover prelevare soldi. Ci si reca al primo sportello ATM disponibile, anche se non appartiene al nostro istituto bancario e si richiede l’importo necessario in fretta e furia.

Proprio quando siamo agli sgoccioli e abbiamo bisogno urgente di quella somma di denaro, il display dello sportello automatico ci segnala “prelievo non disponibile“. Se vi è capitato e state leggendo questo articolo, significa che molto probabilmente siete entrati nel panico e vi è sembrato che il mondo vi stesse crollando addosso.
Avete inserito la carta, digitato il pin corretto e siete consapevoli che i soldi sul conto ci sono. Quindi iniziate a chiedervi come possa essere possibile questo disservizio.

Ebbene, solitamente ci sono tre cause che possono impedire il prelievo di contanti. Scopriamo quali sono.

“Prelievo non disponibile”, le tre cause che impediscono di prelevare soldi al bancomat

prelievo bancomat non disponibile
(Pixabay)

Ci sono tre cause che potrebbero impedire ad un utente di prelevare i soldi allo sportello dell’ATM.

Superamento del numero massimo di prelievi giornalieri

Questa è la prima motivazione. I possessori di conti bancari sanno che c’è una cifra massima giornaliera che possono prelevare, a qualsiasi sportello.
L’importo massimo prelevabile è stabilito nel contratto che l’utente ha stipulato con il suo istituto bancario. Solitamente non si piò superare la soglia di 500 euro.
Può accadere che, distrattamente, si sia superato questo limite e dunque bisogna attendere il giorno seguente per effettuare un nuovo prelievo.
Questo è probabilmente il motivo meno doloroso per cui risulta impossibile prelevare contanti.

Leggi anche -> Pensioni, arriva Quota 102: queste sono le istruzioni per procedere con la domanda

La carta è stata clonata

Come viene ricordato sul sito web laleggepertutti.it, è importante verificare che la scritta “prelievo non disponibile” non appaia a causa della clonazione della carta. Va verificato immediatamente lo stato del conto corrente, chiedendo informazioni alla banca o collegandosi al proprio home banking qualora l’istituto fosse chiuso.
Il bancomat potrebbe essere stato clonato e qualcuno potrebbe aver effettuato il prelievo della somma disponibile. Nel caso in cui ci trovassimo con meno liquidità di quella che ricordavamo, va chiesto il blocco del bancomat all’istituto di credito e va sporta denuncia ai carabinieri o alla polizia.

Leggi anche -> Giocatore fortunato: vince al Gratta e Vinci due volte in 5 mesi

Guasto allo sportello dell’ATM

Non è da escludere che lo sportello automatico sia momentaneamente fuori servizio. Per escludere che si tratti di uno dei due motivi elencati in precedenza, basterà recarsi ad un altro sportello e provare ad effettuare il prelievo.