Bonus internet per le famiglie, la proposta è davvero conveniente

Bonus internet per le famiglie partito da qualche giorno. Sconto sulla fibra per chi ha un limite dell’Isee

Bonus internet per le famiglie
Pixabay

Avere una buona connessione internet a casa è ormai indispensabile. Innanzitutto serve per consentire ai propri figli di studiare e di sfruttare tutte le possibilità del web (senza dimenticare i rischi). Oggi il mondo corre veloce proprio grazie alla rete e non si può restare fuori.

È possibile interagire con le istituzioni e ottenere i documenti che ci servono in pochi minuti stando a casa davanti al pc. Possiamo richiedere i certificati senza recarci al Comune grazie all’Anagrafe digitale e presentare tante domande che ogni giorno arrivano all’Inps.

Per questo bisogna sfruttare le offerte per la connessione internet. Una di queste è attiva dal 16 maggio e la propone la Tim. È un offerta di rete fissa senza modem che dà un grande sconto sulla fibra oltre che a un Pc Onda Oliver Plus.

È dedicato al piano Tim Business base che costa 24,90 euro al mese (se si paga con conto corrente o carta di credito, altrimenti il costo è di 26,90).

A questa somma bisognerà poi sommare la rateizzazione in fattura del Pc Onda che di solito viene proposta a 8 euro al mese per un anno e mezzo, sono però divisibili anche in 6, 12, 24 e 48.

L’iniziativa sarà valida per molto tempo, ben due mesi e mezzo, fino al 30 luglio 2022 – ma potrebbe anche essere prolungata – e consisterà in uno sconto di 3 euro al mese. Anche il Pc avrà un prezzo in promozione davvero conveniente: costerà 288 euro anziché 399 euro.

Bonus internet per le famiglie, il tetto massimo Isee

Ciò significa che se una famiglia seglierà di rateizzare il prodotto in 36 mesi, il tutto costerà 29,90 euro al mese, avendo in cambio linea fissa e il computer portatile. Ma l’offerta non sarà valida per tutti perché bisognerà avere un Isee che abbia un tetto massimo di 20mila euro.

Oltre tutto ciò che viene offerto c’è anche la consegna che avviene a casa in modo gratuito. Si consiglia dunque di fare attenzione non solo ai bonus del governo o degli enti locali ma anche alle proposte dei singoli operatori che fanno sconti davvero convenienti ai cittadini che hanno un Isee basso.